PCI Review Forum

Forum Home Forum Home > Induzione Magnetica > Le vostre cucine ad induzione (Foto)
  Topic Attivi Topic Attivi RSS Feed - Piano AEG 68001 K-MN
  FAQ FAQ  Ricerca nel Forum   Registrati Registrati  Login Login

Satispay - Il metodo rapido, affidabile e innovativo per pagare e farsi pagare

Se hai trovato utile PCI Review, sostieni lo sviluppo e i costi di gestione con una piccola donazione.


Piano AEG 68001 K-MN

 Rispondi Rispondi
Autori
Messaggio
Tyco View Drop Down
Moderator Group
Moderator Group


registrato: 30 Giu 2014
zona: Germania
Stato: Offline
Points: 2652
Opzioni Post Opzioni Post   Grazie (0) Grazie(0)   Quota Tyco Quota  RispondiRispondi Link diretto a questo post Argomento: Piano AEG 68001 K-MN
    Postato: 13 Lug 2014 alle 10:47

Alcune foto del piano AEG nella sua patria nativa, con alimentazione trifase da 11KW.

Foto 1 (cucina)
Foto 2 (piano cottura)
Foto 3 (pannello comandi)

Questo modello è del 2009. Ho visto che oggi è sostituito dai modelli similari HK634206XB (7,4KW senza power management, per la Germania) e HK634200XB (7,2 KW con power management, per l’Italia), tutti con stesse caratteristiche e funzioni.

In breve i motivi per cui l’avevo scelto:

- Comandi separati per tutti e 4 i fuochi
- La zona da 14,5 cm, quella che uso di più, si trova sul lato vicino al muro, il lato che rimane meglio coperto dalla cappa, che così non lascia sfuggire mai vapori.
- 2 zone da 18 e una da 21 cm.
- 14 livelli di potenza (9+5 intermedi)
- Booster attivabile per tutti i fuochi (tasto power). Come per altri costruttori, non sono attivabili 2 booster contemporaneamente sulla stessa metà del piano. Comunque il booster di fatto non lo uso mai, per non sovraccaricare inutilmente la bobina e l'elettronica di potenza oltre il loro valore nominale. Difatti dopo un tot minuti i piani lo disattivano automaticamente, per limitare lo stress dei componenti. I tempi del livello 9 li ritengo già più che buoni per bollire l'acqua quotidianamente. Col gas sono veramente eccessivi.

Avrei voluto che anche la zona da 21 Cm fosse in seconda fila insieme alla 14,5 cm, ma nessun modello era fatto così, oppure non aveva i comandi separati. Il comando unico per tutti i fuochi lo evito assolutamente, sia a slider che no. Dover selezionare prima il fornello, magari premendo più volte un singolo tasto e poi dover premere altri tasti altrove per regolare la potenza, lo trovo inaccettabilmente scomodo. Quando si usano 2 o3 fornelli contemporaneamente è scomodissimo e quando una pentola sta per traboccare, l’accesso diretto al fornello giusto fa una bella differenza. Con la fretta poi è facile fare confusione.

Punto di svantaggio di questo piano: la dimensione minima utilizzabile sul fuoco da 14,5 è di 12 Cm, ma per me che non uso moka o bricchetti piccoli non ha importanza. Ho un pentolino da 11cm che uso per brevi lavori poco esigenti, come sciogliere margarina o soffriggere brevemente dell’aglio, e funziona lo stesso. Per scaldare latte o tè trovo più adatto il micro onde, che li scalda direttamente nella tazza.

Nel complesso mi trovo molto bene. Se ne dovessi comprare uno oggi, ricomprerei lo stesso. Semmai, in mancanza di un modello gemello con la zona da 14 cm in seconda fila, proverei il modello equivalente dotato di 4 controlli slider, che dovrebbero essere ancora più comodi.

Sul forum ho sentito sconsigliare spesso i comandi Touch Control (tasti + e -) rispetto al listello singolo con tutti i livelli selezionabili (selezione diretta). Dipende tutto da se il comando +- è unico per tutti i fuochi, oppure se ogni fornello ne ha uno dedicato. Nell'uso pratico è più immediato avere 4 controlli +- separati, come si ha con le manopole del gas, che avere i tasti da 1 a 9 direttamente selezionabili, ma dover selezionare prima il fornello da regolare.

Almeno in questo piano (ma credo che valga per tutti) i tasti +- scorrono i livelli automaticamente se si tiene il dito fermo su + o -. Inoltre, se si vuole partire subito col livello 9, basta premere una volta sola il “-” (i livelli compaiono all'indietro). L'ideale sarebbe avere 4 slider separati, che oggi fa solo l'AEG (Electrolux in Italia), ed anche 4 controlli +- sono oggi rari da trovare. E pensare che la ragione del comando unico è puramente speculativa per i costruttori, per poter risparmiare i miseri componenti di 2 tasti. Su centinaia di €, non mi sembra il caso.

Avere 4 strisce con i 17 livelli a selezione diretta sarebbe ancora meglio, ma si potrebbero avere problemi di spazio sul piano.

Torna in cima
Sponsored Links




Torna in cima
 Rispondi Rispondi
  Condividi Topic   

Vai al Forum Permessi Forum View Drop Down

Forum Software by Web Wiz Forums® version 12.03
Copyright ©2001-2019 Web Wiz Ltd.

Questa pagina stata generata in 0,084 secondi.