PCI Review Forum

Forum Home Forum Home > Induzione Magnetica > Guasti e Riparazioni Piani ad Induzione
  Topic Attivi Topic Attivi RSS Feed - PCI Siemens di 5 anni- fiammata da spento
  FAQ FAQ  Ricerca nel Forum   Registrati Registrati  Login Login


AVVISO IMPORTANTE

A fronte della mancanza di moderatori e soprattutto per la bassissima collaborazione attiva dei visitatori nel rispondere alle varie domande poste quotidianamente, con forte rammarico siamo a comunicare che il forum di PCI Review, non potrà più garantire una risposta ad ogni quesito che ci viene richiesto, e non una risposta sempre celere, come fino ad oggi avvenuto. Saremo altresì costretti ad essere più fiscali nell’applicazione del regolamento alla base del forum, specificato al seguente link: Clicca Qui per Regole del Forum

Vi preghiamo pertanto di porre domande solo e soltanto dopo aver consultato tutta la documentazione messa a disposizione dai vari produttori di piani ad induzione, e di accertarvi che la vostra domanda non sia già stata trattata all'interno del nostro forum.
L'amministratore e il moderatore al momento presente non hanno più il tempo per occuparsi di rispondere a tutte le domande. Inoltre il compito di un forum è quello di formare una comunità attiva di utenti, non un luogo dove 2 persone rispondono ai quesiti di tutti. Ci rammarichiamo di come, nonostante il grande numero di appassionati di cucina presenti in Italia, la partecipazione degli utenti rimanga molto limitata.

PCI Siemens di 5 anni- fiammata da spento

 Rispondi Rispondi
Autori
Messaggio
silvia72 View Drop Down
Newbie
Newbie


registrato: 19 Lug 2016
zona: Milano
Stato: Offline
Points: 18
Opzioni Post Opzioni Post   Grazie (0) Grazie(0)   Quota silvia72 Quota  RispondiRispondi Link diretto a questo post Argomento: PCI Siemens di 5 anni- fiammata da spento
    Postato: 19 Lug 2016 alle 12:46
Buongiorno a tutti, vorrei condividere la mia brutta esperienza di ieri sera col piano ad induzione Siemens EH675MN11E montato nel 2011, per sapere se a qualcuno è capitato qualcosa di simile e quale potrebbe essere la causa. Ho cucinato per cena utilizzando tutti i "fuochi", dopo più di mezz'ora dall'aver spento sotto all'ultima pentola, sono rientrata in cucina, sentivo un odore strano e improvvisamente ho visto un lampo di luce gialla sotto il vetro del "cerchio di cottura" più grande. Ho visto del fumo bianco e aperto il cassetto sotto il piano il fumo uscito era più intenso.Terminata l'uscita del fumo ho trovato un segno di bruciatura vicino allo spigolo del piano cottura a cavallo del traverso che sostiene il piano di lavoro della cucina (Foto allegata). Per sicurezza ho scollegato il piano dalla corrente ma il tutto è comunque avvenuto a piano spento. Giovedì riceverò visita del tecnico dell'assistenza ma avreste qualche idea? Questo tipo di incidente mi sembra pericoloso, non un semplice guasto.
Grazie
Silvia
Torna in cima
Luca72 View Drop Down
Moderator Group
Moderator Group
Avatar

registrato: 09 Mag 2013
Stato: Offline
Points: 1324
Opzioni Post Opzioni Post   Grazie (0) Grazie(0)   Quota Luca72 Quota  RispondiRispondi Link diretto a questo post Postato: 19 Lug 2016 alle 13:43
Il PCI EH675MN11E è un eccellente prodotto e ad oggi non mi risultano casi analoghi.
Effettivamente è molto pericoloso,
a primo impatto sembrerebbe un problema di corto circuito elettrico, tanto più per il fatto che il PCI era spento.

Facci sapere cosa ti dirà il tecnico, in quanto è molto importante per altri possessori del prodotto.


PCI Bosch PIE675N24E - Contratto 6 kW.
Torna in cima
silvia72 View Drop Down
Newbie
Newbie


registrato: 19 Lug 2016
zona: Milano
Stato: Offline
Points: 18
Opzioni Post Opzioni Post   Grazie (0) Grazie(0)   Quota silvia72 Quota  RispondiRispondi Link diretto a questo post Postato: 19 Lug 2016 alle 15:15
Grazie, vi farò sapere. Spero in un tecnico competente.
Buona giornata
Silvia
Torna in cima
Tyco View Drop Down
Moderator Group
Moderator Group


registrato: 30 Giu 2014
zona: Germania
Stato: Offline
Points: 3118
Opzioni Post Opzioni Post   Grazie (0) Grazie(0)   Quota Tyco Quota  RispondiRispondi Link diretto a questo post Postato: 19 Lug 2016 alle 21:21
Non è un guasto così strano come può sembrare. 5 anni non sono pochissimi per un piano a induzione. La vita media sembra essere grosso modo di 6-7 anni, ma ci sono naturalmente anche quelli che arrivano a 10-15.
I piani a induzione non sono mai spenti del tutto. Sono in standby 365 giorni all'anno. Solo una parte delle schede inverter è spenta, ma la parte di alimentazione delle due schede è sempre sotto tensione, ed una alimenta anche il pannello comandi, che è sempre attivo, tutto o in parte, anche se sembra spento. Oggi neanche le lavatrici più economiche sono mai spente del tutto. Tutto quello che è in standby può fare un botto con fiammata in qualsiasi momento, se cede un componente dell'alimentazione.

Molto probabilmente è scoppiato un condensatore o un diodo della sezione di alimentazione della scheda di destra. I condensatori elettrolitici si degradano più in fretta con l'aumento della temperatura.
Hai detto che è successo dopo che hai cucinato con tutte le piastre. Se il piano è montato con ventilazione insufficiente nel mobile, può essere che negli anni qualche componente si sia degradato più del dovuto e quest'ultima botta di calore gli abbia dato il colpo di grazia.
C'è una fessura di ventilazione sufficiente sul davanti, fra il ripiano e il cassetto?

Comunque, indipendentemente dal guasto, immagino che il tecnico di dirà che c'è da cambiare una scheda inverter, per un costo di almeno 350€. Non si mettono lì a riparare la schede, come si faceva una volta.
Immagino che il piano lo avrai pagato molto nel 2011, ma non so se convenga la riparazione, perchè nel giro di non molto tempo si può rompere l'altra scheda. Anche se il problema non fosse stato provocato da calore eccessivo, sono sempre 5 anni di funzionamento in standby, più il calore a cui comunque è stata sottoposta.

Il tecnico che verrà giovedì chiederà comunque un diritto di uscita. Sarebbe meglio, prima di fare venire l'assistenza ufficiale, cercare un riparatore TV, fra i pochi rimasti, e dirgli che il piano ha fatto un botto. Dovrebbe già avere idea di cosa può essere, anche se non ne ha mai visto uno. Se è solo un condensatore o un diodo rotti sono meno di 1 euro di materiale, quindi te la caveresti con molto meno, senza cambiare tutta la scheda.
Visto che ci sei, quando il tecnico aprirà il piano, potresti fare qualche foto del piano aperto, soprattutto della scheda di sinistra, quella sotto la zona flexy? Sarebbe interessante vedere com'è fatta, ancora non ne ho vista una di quelle. Magari anche qualche foto ravvicinata.
AEG 68001 K-MN, rete 11KW trifase
Torna in cima
Marco View Drop Down
Senior Member
Senior Member
Avatar

registrato: 26 Ago 2013
Stato: Offline
Points: 482
Opzioni Post Opzioni Post   Grazie (0) Grazie(0)   Quota Marco Quota  RispondiRispondi Link diretto a questo post Postato: 19 Lug 2016 alle 22:20
Io fin da subito (non so se ho fatto bene, chiederei il parere di Tyco), ho installato un interruttore che mi scollega il piano dopo che ho cucinato, non mi piaceva il fatto che fosse alimentato 24 ore su 24 senza motivo.
PCI Bosch PIE645F17E - Contratto 3 kW.
Torna in cima
Tyco View Drop Down
Moderator Group
Moderator Group


registrato: 30 Giu 2014
zona: Germania
Stato: Offline
Points: 3118
Opzioni Post Opzioni Post   Grazie (0) Grazie(0)   Quota Tyco Quota  RispondiRispondi Link diretto a questo post Postato: 20 Lug 2016 alle 11:31
Se sia meglio o peggio staccare del tutto un apparecchio ogni volta che lo si usa, dipende da come è stato progettato. Gli aggeggi che hanno una spina, come una TV o un decoder (senza hard disc) è meglio staccarli del tutto almeno la sera. Soprattutto gli aggeggi economici hanno condensatori scadenti nell'alimentazione, messi apposta per degradarsi presto. Staccando l'alimentazione si degradano più lentamente (oltre a eliminare il consumo in standby dalla bolletta).
 
Con i piani cottura non so cosa sia meglio. Alcune parti vivrebbero certamente di più, ma i piani sarebbero fatti per stare sempre attaccati. Non so se la sezione di alimentazione gradisca le continue accensioni e spegnimenti. Se però finora non è successo niente, vuol dire che va bene. Quanti anni ha il tuo piano?(@Marco)

AEG 68001 K-MN, rete 11KW trifase
Torna in cima
Marco View Drop Down
Senior Member
Senior Member
Avatar

registrato: 26 Ago 2013
Stato: Offline
Points: 482
Opzioni Post Opzioni Post   Grazie (0) Grazie(0)   Quota Marco Quota  RispondiRispondi Link diretto a questo post Postato: 20 Lug 2016 alle 11:39
Ha da poco compiuto 2 anni
PCI Bosch PIE645F17E - Contratto 3 kW.
Torna in cima
Tyco View Drop Down
Moderator Group
Moderator Group


registrato: 30 Giu 2014
zona: Germania
Stato: Offline
Points: 3118
Opzioni Post Opzioni Post   Grazie (0) Grazie(0)   Quota Tyco Quota  RispondiRispondi Link diretto a questo post Postato: 20 Lug 2016 alle 21:24
2 anni è ancora giovane. Il mio a fine dicembre compie 6 anni ed entra ufficialmente nella terza età dei piani a induzione. Per stare al sicuro dovrei attrezzarmi con una piastra portatile di emergenza, ma se la compro sono sicuro che il piano non si romperà mai, o se durerà altri 10 anni, magari si sarà rotta nel frattempo la piastra portatile, senza neanche averla usata...
AEG 68001 K-MN, rete 11KW trifase
Torna in cima
silvia72 View Drop Down
Newbie
Newbie


registrato: 19 Lug 2016
zona: Milano
Stato: Offline
Points: 18
Opzioni Post Opzioni Post   Grazie (0) Grazie(0)   Quota silvia72 Quota  RispondiRispondi Link diretto a questo post Postato: 22 Lug 2016 alle 09:54
Ciao a tutti, vi aggiorno. Ieri ho ricevuto visita dei tecnici. Nessuna supposizione sulla causa della fiammata. Mi hanno chiesto se si era rovesciata dell'acqua ma è un evento che non si era verificato. In pratica la risposta per ora più convincente sulle cause è stata quella di Tyco. Il piano è montato correttamente con i giusti spazi per la ventilazione come previsti da scheda tecnica Siemens. Potrei aggiungere una presa d'aria anche sul fronte sottopiano. L'uscita mi è costata €60 per sentirmi dire che per formulare un preventivo preciso avrebbero dovuto portare il piano nel loro centro assistenza. Dopo aver visto l'interno del piano ed individuato il danno più evidente, il preventivo che potevano comunque iniziare a formulare era di €300 includendo costo della scheda (circa €180) più manodopera e trasporto. Uno dei due tecnici ha però iniziato a dire che era probabile la sostituzione anche dell'altra scheda e forse di altre parti. Mi sono tenuta il piano e sto analizzando la possibilità di acquistarne uno nuovo. Non avendo gas a casa, non posso effettuare nessuna altra scelta. Mi dispiace aver constatato che un piano di 5 anni è già vecchio, visto quanto costano. Mi terrò il piano e chissà che non trovi qualche hobbista, giusto per avere un piano di scorta funzionante!!!
Di seguito vi invio le foto delle parti interne, ve le spedisco con più messaggi per limite di caricamento.
Grazie per le informazioni che mi avete dato.
Silvia
Torna in cima
silvia72 View Drop Down
Newbie
Newbie


registrato: 19 Lug 2016
zona: Milano
Stato: Offline
Points: 18
Opzioni Post Opzioni Post   Grazie (0) Grazie(0)   Quota silvia72 Quota  RispondiRispondi Link diretto a questo post Postato: 22 Lug 2016 alle 10:10
le foto 1° e 2° di 9 ...
Torna in cima
silvia72 View Drop Down
Newbie
Newbie


registrato: 19 Lug 2016
zona: Milano
Stato: Offline
Points: 18
Opzioni Post Opzioni Post   Grazie (0) Grazie(0)   Quota silvia72 Quota  RispondiRispondi Link diretto a questo post Postato: 22 Lug 2016 alle 10:12
foto 3° e 4° di 9
Torna in cima
silvia72 View Drop Down
Newbie
Newbie


registrato: 19 Lug 2016
zona: Milano
Stato: Offline
Points: 18
Opzioni Post Opzioni Post   Grazie (0) Grazie(0)   Quota silvia72 Quota  RispondiRispondi Link diretto a questo post Postato: 22 Lug 2016 alle 10:13
foto 5° e 6° di 9
Torna in cima
silvia72 View Drop Down
Newbie
Newbie


registrato: 19 Lug 2016
zona: Milano
Stato: Offline
Points: 18
Opzioni Post Opzioni Post   Grazie (0) Grazie(0)   Quota silvia72 Quota  RispondiRispondi Link diretto a questo post Postato: 22 Lug 2016 alle 10:14
foto 7° di 9
Torna in cima
silvia72 View Drop Down
Newbie
Newbie


registrato: 19 Lug 2016
zona: Milano
Stato: Offline
Points: 18
Opzioni Post Opzioni Post   Grazie (0) Grazie(0)   Quota silvia72 Quota  RispondiRispondi Link diretto a questo post Postato: 22 Lug 2016 alle 10:15
foto 8° di 9
Torna in cima
silvia72 View Drop Down
Newbie
Newbie


registrato: 19 Lug 2016
zona: Milano
Stato: Offline
Points: 18
Opzioni Post Opzioni Post   Grazie (0) Grazie(0)   Quota silvia72 Quota  RispondiRispondi Link diretto a questo post Postato: 22 Lug 2016 alle 10:25
9° foto
Torna in cima
Luca72 View Drop Down
Moderator Group
Moderator Group
Avatar

registrato: 09 Mag 2013
Stato: Offline
Points: 1324
Opzioni Post Opzioni Post   Grazie (1) Grazie(1)   Quota Luca72 Quota  RispondiRispondi Link diretto a questo post Postato: 22 Lug 2016 alle 13:52
Innanzi tutto grazie mille per aver condiviso le foto, sicuramente Tyco saprà darti qualche utile indicazione.

Premesso che non sono esperto in elettronica, tuttavia dalla foto non mi sembra un gran danno.

Se guardi a questo link:  http://www.recensioni-piano-cottura-ad-induzione-magnetica.it/forum/guida-com-fatto-un-piano-cottura-a-induzione_topic468.html

puoi osservare che il componente bruciato nel tuo PCI è presente anche nella scheda inverter pubblicata da Tyco

Ecco la foto dell'inverter:



Sentiamo cosa ne pensa il nostro guru Tyco

PS. X Tyco, ho rettificato il post


Modificato da Luca72 - 22 Lug 2016 alle 16:55
PCI Bosch PIE675N24E - Contratto 6 kW.
Torna in cima
Tyco View Drop Down
Moderator Group
Moderator Group


registrato: 30 Giu 2014
zona: Germania
Stato: Offline
Points: 3118
Opzioni Post Opzioni Post   Grazie (0) Grazie(0)   Quota Tyco Quota  RispondiRispondi Link diretto a questo post Postato: 22 Lug 2016 alle 15:33
Ciao Luca, la scheda che hai indicato è Bosch/Siemens, una versione più recente di quelle di questo piano, ma sempre della stessa generazione.

Grazie a Silvia per le foto! Sei stata molto fortunata, si è rotto il componente più stupido e secondario che si poteva rompere! E' scoppiato il condensatore di filtro dell'alimentatore di quella scheda, ed è uno dei componenti permanentemente sotto tensione. Rompendosi non può avere fatto danni ad altri componenti della scheda, figuriamoci alle altre schede.
Andando in corto circuito può avere bruciato una pista sul lato inferiore, ma la si ripara artigianalmente.
Se non ha bruciato la pista, il piano funziona regolarmente anche senza quel componente. Non è un indispensabile al funzionamento. Filtra, insieme ad altri componenti vicini, i disturbi di rete in ingresso e uscita al piano.
I condensatori di quel tipo sono meno sensibili al calore degli gli elettrolitici (quei pochi che si vedono, piccoli rotondi e neri). Può essere stato un pezzo non buono, ma è strano che non sia saltato prima, se era difettoso.
Comunque certamente non si è rotto altro nella scheda, come in tutto il resto del piano.
 
Ti consiglierei quindi di attrezzarti temporaneamente con una piastra portatile e cercare un riparatore che cambi il condensatore. E' uguale a quello che c'è sull'altra scheda nella stessa posizione. Costerà mezzo € o meno. Se vuoi fare una gita a Rivergaro (Piacenza) puoi portarlo da mio padre :) Se ero ancora in Italia potevi portarlo da me, vicino a Milano.
 
Finalmente è svelato anche il mistero delle zone flexy! Che delusione però! Mi aspettavo una scheda abbastanza diversa da quella non flexy, con un inverter diviso in 4 sezioni, con 8 transistor di potenza (2 per ogni bobina) magari più piccoli, anzichè 4. Invece no, è di base una scheda non flexy! Ecco perché su internet trovavo solo foto di schede con questo aspetto.
Hanno scelto la via progettuale più economica possibile ovviamente, ma non credevo che fosse così economica! L'inverter ha sempre le 2 solite sezioni (anche per questo la zona flexy può essere divisa in max. 2 parti indipendenti fra loro). In breve, le bobine vengono collegate fra loro, a seconda delle combinazioni, per mezzo di quei 4 relè (le scatolette nere) che sono aggiunti esternamente in una piccola scheda. Si vede bene nella foto 7.
 
A parte dover montare 4 bobine anziché 2, di hardware aggiuntivo ce n'è proprio poco, saranno 10€ per la schedina dei relè. Il resto è gestione software. Anche l'AEG avrà fatto sicuramente la stessa cosa. Non mi stupisco quindi se il piano Electrolux con felxy da 60cm lo vendono a "solo" 560€.
Adesso si capisce bene come hanno mangiato alla grande sui modelli flexy, facendoli pagare cifre assurde in passato. Anche oggi ci mangiano eccome. Se un piano a 4 zone normali parte da 300€, uno con zona flexy potrebbe costare tranquillamente meno di 400€. Un piano tutto flexy, anche. I piani con zona ponte potrebbero anche costare qualcosa meno di quello che costano, dato che non hanno un vero hardware aggiuntivo.
AEG 68001 K-MN, rete 11KW trifase
Torna in cima
Tyco View Drop Down
Moderator Group
Moderator Group


registrato: 30 Giu 2014
zona: Germania
Stato: Offline
Points: 3118
Opzioni Post Opzioni Post   Grazie (0) Grazie(0)   Quota Tyco Quota  RispondiRispondi Link diretto a questo post Postato: 22 Lug 2016 alle 20:56
Adesso posso vedere le foto con più calma e vedo che il condensatore scoppiando ha bruciato un componente accanto, tipo "pastiglia", un VDR probabilmente, anche quello da pochi centesimi. I componenti usati nel filtro dell'altra scheda sembrano leggermente diversi e può essere che il valore di quel condensatore non sia esattamente identico, ma non è un problema sostituirlo con uno simile.

Le etichette bianche, almeno viste in foto, non sembrano ingiallite da del calore eccessivo prolungato. Probabilmente non è stato un problema di calore, ma solo di sfortuna (o fortuna!)

Vedendo com'è fatta la scheda flexy, immagino quindi che anche i nuovi piani con zone flexy estese siano fatti nello stesso modo, con la scheda attrezzata per gestire un relè aggiuntivo in più, per la zona flexy laterale. Difatti, almeno i modelli con flexy estesa, non li fanno pagare molto di più che quelli senza.
AEG 68001 K-MN, rete 11KW trifase
Torna in cima
silvia72 View Drop Down
Newbie
Newbie


registrato: 19 Lug 2016
zona: Milano
Stato: Offline
Points: 18
Opzioni Post Opzioni Post   Grazie (0) Grazie(0)   Quota silvia72 Quota  RispondiRispondi Link diretto a questo post Postato: 22 Lug 2016 alle 23:46
Grazie, dopo aver letto i vostri pareri e le spiegazioni di Tyco, sono tentata di rimandare l'acquisto di un nuovo piano ed effettuare un tentativo di sostituzione dei pezzi danneggiati. Un mio collega oggi mi ha detto che conosce una persona che aggiusta televisori. Ora devo studiare come smontare il piano in modo da arrivare a scollegare la scheda contenente i pezzi danneggiati. I tecnici hanno impiegato pochi minuti ma ho visto che, in alcuni passaggi, hanno incontrato anche loro qualche intoppo!
Ci proverò e se mi riuscirà vi aggiornerò.
Grazie ancora
Silvia
Torna in cima
Tyco View Drop Down
Moderator Group
Moderator Group


registrato: 30 Giu 2014
zona: Germania
Stato: Offline
Points: 3118
Opzioni Post Opzioni Post   Grazie (0) Grazie(0)   Quota Tyco Quota  RispondiRispondi Link diretto a questo post Postato: 23 Lug 2016 alle 13:41
Sì, non prendere un altro piano se nelle vicinanze c'è chi ti ripara questo per poco. Tanto i piani nuovi sono fatti sempre nello stesso modo.
Non portargli solo la scheda però, sennò non può neanche provare se funziona dopo la riparazione. Le schede sono fissate da viti e incastri, è meglio che la cerchi di sfilare lui. Poi bisogna stare attenti nel toccare con le dita le schede elettroniche. Bisogna stare attenti alle cariche statiche, che possono guastare chip o semiconduttori, senza accorgersene.

Questo guasto però non ha niente a che fare con l'inverter o le piastre. Un filtro di rete c'è oggi in tutti gli aggeggi elettronici alimentati a 220V.
Anche se in futuro si presentasse un guasto tipico dei piani a induzione (soprattutto se usati intensivamente), 2 transistor di potenza + il ponte di diodi, consiglio comunque di farlo riparare. Il materiale sarebbe sui 10-12€ con un po' più di manodopera. In quel caso si potrebbero cambiare tutti e 4 i transistor della scheda interessata, facendo tornare la scheda quasi nuova, con circa 20€ di materiale.

Visto che si mette mano sulla scheda, dì al tecnico (se già non lo fa di suo), di ripassare le saldature dei semiconduttori di potenza (quelli fissati sull'alluminio). Lì ci passano in pochi mmq un sacco di ampere e spesso col tempo le saldature tendono a mangiarsi internamente, finché non cominciano a dare noie. Lo stesso vale per alcune altre parti del circuito. Il tecnico le saprà individuare facilmente.

5 anni non sono tanti, ma neanche pochi. Volendo, come manutenzione preventiva si potrebbero cambiare i 2 relè di accensione dell'inverter, che sono un punto un po' debole dei Bosch/Siemens.  Sono le due scatolette bianche nella scheda di sinistra, vicino ai fili delle bobine, e nere nella scheda di destra, più lontane fra loro. Anche questi costano pochi €. Sono quelli che fanno il "clac" quando si accendono le piastre di una metà del piano. Nei Bosch/Siemens ci sono due relè (uno per bobina) da 16A, e a volte si usurano precocemente. Negli AEG/Electrolux c'è un relè solo da 32A. Da come questi relè vengono impiegati nel circuito, sembra che i 2 contatti da 16A si usurino più in fretta che uno solo da 32.

Se il piano è ancora aperto, mi potresti dire la sigla che c'è scritta sui transistor fissati sull'alluminio? Dovrebbero essere tutti uguali. Sennò ti posso dare il mio e-mail e mi puoi mandare la foto in dimensioni originali.
AEG 68001 K-MN, rete 11KW trifase
Torna in cima
silvia72 View Drop Down
Newbie
Newbie


registrato: 19 Lug 2016
zona: Milano
Stato: Offline
Points: 18
Opzioni Post Opzioni Post   Grazie (0) Grazie(0)   Quota silvia72 Quota  RispondiRispondi Link diretto a questo post Postato: 26 Lug 2016 alle 13:12
Ciao a tutti, il riparatore non si fida e mi dice di staccare il pezzo danneggiato che tanto non incide sul funzionamento. Così ho cercato la scheda e ne ho trovata una che il venditore mi dice essere compatibile. Vi giro il collegamento per sapere il vostro parere: https://www.ricambigiusti.it/cf00745793
Nel frattempo vi invio altre immagini dei componenti e dei danni individuati dopo aver riaperto il piano.
Grazie e buona giornata
Silvia
Torna in cima
silvia72 View Drop Down
Newbie
Newbie


registrato: 19 Lug 2016
zona: Milano
Stato: Offline
Points: 18
Opzioni Post Opzioni Post   Grazie (0) Grazie(0)   Quota silvia72 Quota  RispondiRispondi Link diretto a questo post Postato: 26 Lug 2016 alle 13:15
L'ultima immagine è della bruciatura sotto la piastra che regge le bobine.
P.S. il costo della scheda propostami è di circa €100. Se riuscissi a sostituirla con l'aiuto di un collega elettricista forse mi converrebbe.
Grazie ancora per i consigli.Ciao
Torna in cima
Tyco View Drop Down
Moderator Group
Moderator Group


registrato: 30 Giu 2014
zona: Germania
Stato: Offline
Points: 3118
Opzioni Post Opzioni Post   Grazie (0) Grazie(0)   Quota Tyco Quota  RispondiRispondi Link diretto a questo post Postato: 26 Lug 2016 alle 21:26
Questa mi fa ridere però. Ma come sarebbe non si fida?! A cambiare i due componenti più stupidi che ci sono lì dentro? Cerca un altro riparatore:) A Milano ce ne sono tanti.
Guarda cosa c'è scritto sui gli stessi pezzi che stanno nella stessa posizione vicino al toroide (la ciambella verde col filo) vicino al filo della morsettiera nell'altra scheda. I toroide dell'altra scheda sembra uguale, stesse dimensioni e stesso numero di spire (18+18), quindi anche il condensatore dev'essere uguale. Anche se il condensatore fosse di valore un po' diverso non creerebbe nessun problema di funzionamento. Col VDR, la pastiglietta gialla, non si può sbagliare, lavora sulla tensione. Ce n'è anche una sull'altra scheda una piccola appiccicata allo stesso condensatore.
Il piano funziona anche senza quei due componenti, ma non c'è motivo per non cambiarli. I VDR hanno funzione di protezione contro certi picchi di tensione, quindi è sempre meglio che ci siano.
Che botto però! Menomale che non ha preso in pieno i fili del sensore di temperatura della bobina, sennò bisognava riparare anche quelli.

Per un guasto così stupido non va cambiata tutta la scheda e bisogna essere sicuri al 100% che la scheda di ricambio sia quella giusta per quel modello.
Sembrano tutte uguali, ma ce ne sono di tanti codici diversi, a seconda di in quali modelli devono funzionare. In queste schede non c'è solo hardware, c'è anche software. Non so com'è organizzato il tutto, ma se quel ricambio non è programmato per funzionare in quel determinato modello, non funziona. Per es. può essere programmata per funzionare con un pannello comandi diverso o per bobine di diametro diverso da quelle che ci sono in quella metà del tuo piano.

Il codice del ricambio che indica quel sito non coincide con nessun numero che si vede sull'etichetta della tua scheda. Sarebbe un cambio alla cieca.

Se fai una foto del filtro di rete dell'altra scheda (condensatore e pastiglietta) vicini alla ciambella verde, vedo di leggere i valori. Il valore del condensatore è scritto sulla parete laterale, non sopra.
Cosa c'è scritto invece sui transistor grossi?
AEG 68001 K-MN, rete 11KW trifase
Torna in cima
silvia72 View Drop Down
Newbie
Newbie


registrato: 19 Lug 2016
zona: Milano
Stato: Offline
Points: 18
Opzioni Post Opzioni Post   Grazie (0) Grazie(0)   Quota silvia72 Quota  RispondiRispondi Link diretto a questo post Postato: 01 Ago 2016 alle 13:34
Ciao, riaperto il piano ho fotografato condensatori del piano sotto zona flexi. La sigla è scritta solo sopra e sono identici sia quello che fa riferimento al toroide 18+18 che a quello 14+14. Su entrambe le schede, il toroide 18+18 è "legato" al condensatore C5 e al VR2 (VDR pastiglietta gialla, come mi hai spiegato).
Nella scheda danneggiata, il VR2 ha sigla 14N 681K Q10+. Nella scheda flexi, il VR2 ha sigla XX 681K TKXH.

Immagino, a questo punto che anche i condensatori sulla scheda danneggiata fossero identici tra loro e che variasse invece il valore del VR2 legato al toroide 18+18 dal valore del VR1 legato al toroide 14+14, come succede nella scheda flexi. (VR1 scheda flexi: XX 431K TPCH)

Quello che leggo nel condensatore C3 rimasto intatto sulla scheda danneggiata è:
- sul fianco:
B3292 X2 MKP/SH
        40/110/56/8
- sopra:
N1 07372700 E
A5-2W2M305V

Quello che leggo su entrambi i condensatori (C3 e C5) della scheda flexi è:
2u2 M305V X2
PCX2 339 MKP
PILKOR 1052 55/105/21

Inizio ad inviare immagini condensatori e VDR zona flexi.

Grazie per l'aiuto nel capire
Silvia

Flexi-Condensatore per toroide 18-18


Flexi-VR2 a fianco condensatore per toroide 18-18


Torna in cima
silvia72 View Drop Down
Newbie
Newbie


registrato: 19 Lug 2016
zona: Milano
Stato: Offline
Points: 18
Opzioni Post Opzioni Post   Grazie (0) Grazie(0)   Quota silvia72 Quota  RispondiRispondi Link diretto a questo post Postato: 01 Ago 2016 alle 13:36
Flexi-Condensatore per toroide 14-14


Flexi-VR1 a fianco condensatore per toroide 14-14


Torna in cima
silvia72 View Drop Down
Newbie
Newbie


registrato: 19 Lug 2016
zona: Milano
Stato: Offline
Points: 18
Opzioni Post Opzioni Post   Grazie (0) Grazie(0)   Quota silvia72 Quota  RispondiRispondi Link diretto a questo post Postato: 01 Ago 2016 alle 14:04
Per i transistor (se ho capito quali sono dopo aver letto la guida di Tyco), dovrò rifare le foto perchè mi sembrano poco leggibili proprio le sigle sulla scheda danneggiata. Provo comunque ad inviare sia quelli della scheda danneggiata che quelli della scheda flexi che si leggono meglio.

danneggiata-Ponte rettificatore di diodi


danneggiata-transistor QH-QL 1


danneggiata-transistor QH-QL 2


Seguono le ultime sulla scheda flexi
Torna in cima
silvia72 View Drop Down
Newbie
Newbie


registrato: 19 Lug 2016
zona: Milano
Stato: Offline
Points: 18
Opzioni Post Opzioni Post   Grazie (0) Grazie(0)   Quota silvia72 Quota  RispondiRispondi Link diretto a questo post Postato: 01 Ago 2016 alle 14:07
Flexi-Ponte rettificatore di diodi


Flexi-transistor QH-QL 1


Flexi-transistor QH-QL 2


P.S. per caricarvi altre immagini avrei bisogno di una e-mail dove spedirvele.

Buona giornata
Silvia
Torna in cima
Tyco View Drop Down
Moderator Group
Moderator Group


registrato: 30 Giu 2014
zona: Germania
Stato: Offline
Points: 3118
Opzioni Post Opzioni Post   Grazie (0) Grazie(0)   Quota Tyco Quota  RispondiRispondi Link diretto a questo post Postato: 01 Ago 2016 alle 21:59
Bene per le foto! I componenti che interessa copiare sulla scheda flexy sono il C5 (che hai fotografato) e il VR3, che non si vede. In foto si vedono il VR1 e VR2 vicino al toroide giallo, che sono diversi fra loro, quindi non so come sia il VR3.

Il C5 è da 2,2uF (microfarad) da 305 volt AC, del tipo a film sintetico. Bisogna misurare la lunghezza del condensatore scoppiato. Ce ne sono di diversi formati e i piedini devono coincidere con i fori. A occhio dovrebbe essere del formato 31x14mm.

Questi componenti si trovano facilmente in tutti i negozi di componenti, su internet o fisici per pochi €, e sono molto facili da sostituire. Qualsiasi riparatore non ha problemi a reperirli, se non li ha già.

Il ponte di diodi è un classico 25A 800V(di tensione inversa).

I transistor sulle due schede sono di due modelli leggermente diversi, ma sono sempre la stessa cosa. A seconda della serie o revisione delle schede se ne possono trovare di tipi leggermente diversi.
AEG 68001 K-MN, rete 11KW trifase
Torna in cima
Tyco View Drop Down
Moderator Group
Moderator Group


registrato: 30 Giu 2014
zona: Germania
Stato: Offline
Points: 3118
Opzioni Post Opzioni Post   Grazie (0) Grazie(0)   Quota Tyco Quota  RispondiRispondi Link diretto a questo post Postato: 02 Ago 2016 alle 11:59
Riguardo ai transistor IGBT, sono i "GP4068D" sulla scheda di destra, e gli "H40RF60" su quella di sinistra. Credo che siano anche interscambiabili fra loro.
E' strano però, perchè queste schede sono del 2010 e in schede dello stesso tipo, ma di serie precedenti, ne montavano di più robusti. Chissà se nel frattempo li hanno alzati di nuovo.
 
Una considerazione da fare, adesso che abbiamo visto come sono fatte le zone flexy è che, vendute a questi prezzi, sono da considerare una truffa. Se non fosse perché c'è ancora una vasta scelta di modelli non flexy, sarebbe a livello da denuncia alle associazioni dei consumatori.
A seconda dei modelli che si confrontano il sovrapprezzo arriva fino a 400-500€ rispetto ai modelli non flexy, per avere di fatto lo stesso hardware, in sostanza con la differenza di usare 4 bobine più piccole anziché 2 grosse, con l'aggiunta di 4 relè da 1€. E' quantomeno un prezzo scorretto.
Ora è chiaro anche perché il gruppo BSH punti così a tutto spiano sulle zone flexy, soprattutto doppie.
Rispetto ad un piano con 4 zone circolari o a ponte da 300-350€, su un piano flexy da 650-750€, anche con 2 flexy, si ha un margine di guadagno molto ma molto più alto. Quei 400-500 di sovrapprezzo sono quasi tutto ricavo aggiuntivo.
 
Tra l'altro usare un relè per mettere 2 bobine in serie per formarne usa sola più grossa, non è una soluzione nuova. E'usata già da tempo per le zone arrosto composte di 2 parti, e che sono vendute con sovrapprezzo minimo.
Tecnicamente le zone flexy sono di base una zona normale a 2 piastre, dove le due bobine anzichè essere singole vengono composte da 1,2 o 3 bobine più piccole, collegandole in serie con dei relè. Quando si usano tutte e 4 insieme, vengono usate come (1,2)+(3,4), come le 2 piastre di una zona ponte. Oppure in 3+1, come (1,2,3)+(4) in due zone asimmetriche indipendenti. Le zone flexy estese sono sempre la stessa cosa, aggiungendo una bobina e un relè in più.
AEG 68001 K-MN, rete 11KW trifase
Torna in cima
Tyco View Drop Down
Moderator Group
Moderator Group


registrato: 30 Giu 2014
zona: Germania
Stato: Offline
Points: 3118
Opzioni Post Opzioni Post   Grazie (0) Grazie(0)   Quota Tyco Quota  RispondiRispondi Link diretto a questo post Postato: 11 Ago 2016 alle 11:09
Ci sono novità sulla riparazione? Se non trovi nessuno disposto a ripararle la scheda te l'aggiusto io gratis, costi di spedizione a parte:) se me la mandi qui. Il lavoro è questione di 5 minuti. I componenti li puoi comprare lì e mandi insieme alla scheda. Se vuoi mandarmela, prima di smontarla ti devo dare alcune indicazioni su come maneggiarla e imballarla.

AEG 68001 K-MN, rete 11KW trifase
Torna in cima
Luca72 View Drop Down
Moderator Group
Moderator Group
Avatar

registrato: 09 Mag 2013
Stato: Offline
Points: 1324
Opzioni Post Opzioni Post   Grazie (0) Grazie(0)   Quota Luca72 Quota  RispondiRispondi Link diretto a questo post Postato: 12 Ago 2016 alle 17:25
Ciao Tyco,
presumo che Silvia sia in ferie, altrimenti avrebbe risposto di sicuro alla tua imperdibile offerta Wink
E' proprio vero, i migliori emigrano tutti all'estero...Tyco ne è la dimostrazione.

Un augurio di buone ferie a tutti e di un Buon Ferragosto.
PCI Bosch PIE675N24E - Contratto 6 kW.
Torna in cima
Tyco View Drop Down
Moderator Group
Moderator Group


registrato: 30 Giu 2014
zona: Germania
Stato: Offline
Points: 3118
Opzioni Post Opzioni Post   Grazie (0) Grazie(0)   Quota Tyco Quota  RispondiRispondi Link diretto a questo post Postato: 13 Ago 2016 alle 11:54
Ciao Luca, grazie per il complimento! Per una riparazione così semplice non mi sembrerebbe il caso di fare pagare una manodopera. Se ci fosse da smontare il piano o da cambiare i transistor e il ponte, sarebbe già un lavoro più lungo, ma in questo caso è proprio una riparazione lampo. Ci vuole più tempo per andare all'ufficio postale, che è vicino :)
Vediamo se Silvia è in vacanza. Mi sembra strano che a Milano, se è in città, non si trovi uno di quei riparatori TV che fanno un po' tutto. Sono diminuiti di molto, ma qualcuno c'è ancora.
Già... buon Ferragosto a tutti i Italia, qui non è festa, anche perché non si può neanche chiamare estate :)

AEG 68001 K-MN, rete 11KW trifase
Torna in cima
silvia72 View Drop Down
Newbie
Newbie


registrato: 19 Lug 2016
zona: Milano
Stato: Offline
Points: 18
Opzioni Post Opzioni Post   Grazie (0) Grazie(0)   Quota silvia72 Quota  RispondiRispondi Link diretto a questo post Postato: 14 Ott 2016 alle 23:41
Ciao a tutti, a settembre grazie alle informazioni di Tyco, ad un conoscente che si è offerto di saldare il condensatore e alla possibilità di acquistare il pezzo a negozi riaperti dopo le ferie, finalmente ho potuto riutilizzare il piano. All'inizio con sospetto e tutt'ora non accendo più di due postazioni alla volta. Però funziona.
Ringrazio Tyco per la sua offerta generosa e molto gentile e per tutti i suggerimenti che alla fine mi hanno portato a non dover sostituire il piano. Ringrazio i gestori del forum per le informazioni che diffondono in merito ai piani ad induzione e per l'aiuto che offrono su vari argomenti, non solo i guasti!
Buon fine settimana
Silvia
Torna in cima
Tyco View Drop Down
Moderator Group
Moderator Group


registrato: 30 Giu 2014
zona: Germania
Stato: Offline
Points: 3118
Opzioni Post Opzioni Post   Grazie (0) Grazie(0)   Quota Tyco Quota  RispondiRispondi Link diretto a questo post Postato: 16 Ott 2016 alle 13:31
Ciao e grazie per l'aggiornamento, eravamo preoccupati:) Buttare via un piano per quel guasto insignificante o farsi rapinare per cambiare tutta la scheda sarebbe stata un'eresia.

Il VDR bruciato (la pastiglia gialla), l'ha tolta o è rimasta lì? E' tutta bruciacchiata e non deve rimanere lì sotto tensione. Potrebbe essere danneggiata e col tempo provocare un corto circuito. Non è urgente, ma se il tuo amico può, andrebbe cambiato anche quello. Se è in parallelo al condensatore lo protegge da picchi anomali di tensione. Comunque ha funzione di protezione in generale.

Per l'uso non farti nessuna limitazione sulle piastre. Quei componenti sono sempre sotto tensione e non sono interessati da se usi una piastra o 4. In ogni caso riguardano solo le due piastre di destra. La parte flexy è completamente indipendente. Come funzionamento, è come so fossero 2 piani domino da 30cm, con solo i comandi in comune

AEG 68001 K-MN, rete 11KW trifase
Torna in cima
 Rispondi Rispondi
  Condividi Topic   

Vai al Forum Permessi Forum View Drop Down

Forum Software by Web Wiz Forums® version 12.03
Copyright ©2001-2019 Web Wiz Ltd.

Questa pagina stata generata in 0,174 secondi.