PCI Review Forum

Forum Home Forum Home > Induzione Magnetica > Forum Piani Cottura ad Induzione Magnetica
  Topic Attivi Topic Attivi RSS Feed - Esperienza con piani a induzione IKEA
  FAQ FAQ  Ricerca nel Forum   Registrati Registrati  Login Login



AVVISO IMPORTANTE

A fronte della mancanza di moderatori e soprattutto per la bassissima collaborazione attiva dei visitatori nel rispondere alle varie domande poste quotidianamente, con forte rammarico siamo a comunicare che il forum di PCI Review, non potrà più garantire una risposta ad ogni quesito che ci viene richiesto, e non una risposta sempre celere, come fino ad oggi avvenuto. Saremo altresì costretti ad essere più fiscali nell’applicazione del regolamento alla base del forum, specificato al seguente link: Clicca Qui per Regole del Forum

Vi preghiamo pertanto di porre domande solo e soltanto dopo aver consultato tutta la documentazione messa a disposizione dai vari produttori di piani ad induzione, e di accertarvi che la vostra domanda non sia già stata trattata all'interno del nostro forum.
L'amministratore e il moderatore al momento presente non hanno più il tempo per occuparsi di rispondere a tutte le domande. Inoltre il compito di un forum è quello di formare una comunità attiva di utenti, non un luogo dove 2 persone rispondono ai quesiti di tutti. Ci rammarichiamo di come, nonostante il grande numero di appassionati di cucina presenti in Italia, la partecipazione degli utenti rimanga molto limitata.


Esperienza con piani a induzione IKEA

 Rispondi Rispondi
Autori
Messaggio
IlDonni View Drop Down
Newbie
Newbie


registrato: 21 Feb 2023
Stato: Offline
Points: 4
Opzioni Post Opzioni Post   Grazie (0) Grazie(0)   Quota IlDonni Quota  RispondiRispondi Link diretto a questo post Argomento: Esperienza con piani a induzione IKEA
    Postato: 21 Feb 2023 alle 13:46
Vorrei condividere qui la mia esperienza con i piani a induzione IKEA, sperando che sia utile anche ad altri.

Nel 2014 acquistai una cucina IKEA, e il venditore mi consigliò un piano a induzione. All'epoca non ne sapevo nulla, dopo essermi informato rapidamente decisi di provare e presi il piano più economico, il famigerato Folklig. Tenete conto però che le mie capacità culinarie erano e sono quasi pari a zero e all'epoca ero single, per cui il tutto andava più che bene.

Qualche tempo dopo non ero più single; la mia compagna, inizialmente curiosa di provare l'induzione, finì con l'odiarla. Ci mise molto ad adattarsi al fatto che è molto più potente e veloce con il risultato che inizialmente spesso bruciava i cibi. Alla fine si adattò ma secondo lei (e in alcuni casi devo dire che aveva ragione) alcune cose non venivano cotte "giuste", per es. la carne e le verdure, che a volte erano troppo cotte fuori e leggermente crude dentro. Eppure più di una sua amica era assolutamente soddisfatta dell'induzione. Colpa del piano? O delle padelle (anch'esse Ikea)?

Arriviamo quindi a dicembre 2022 quando il Folklig si guasta (il classico guasto che manda in corto l'impianto e salta tutto). Valuto la riparazione ma alla fine un po' tutti me la sconsigliano. Che fare? Tornare al gas per far felice la moglie o prendere un nuovo piano a induzione? E nel caso quale?

Comincio a informarmi in rete su marche, modelli, padelle, e ovviamente finisco su questo sito. Alla fine decidiamo di prendere un nuovo piano a induzione. E prendo di nuovo un piano IKEA, il modello MATMÄSSIG. Per quali motivi? Questi:

- è fabbricato da Electrolux, il vecchio invece da Whirlpool (e leggendo vari interventi su questo forum mi pare di capire che Whirlpool non abbia una grande fama per i piani a induzione)
- ha tutto l'essenziale che ci serve, senza caratteristiche superflue che non usiamo e non useremmo: non ha il bridge (mai sentito la necessità di averlo), ha solo 2 zone con il boost (ma anche prima non lo usavamo praticamente mai e anche qui mi pare che se ne sconsigli l'uso frequente), ha solo 9 livelli che tuttavia giudichiamo più che sufficienti
- prezzo imbattibile (299 euro); l'Electrolux simile (con i comandi slider e 4 zone booster) costava più di 400 euro
- 5 anni di garanzia

Rispetto al precedente Folklig, il miglioramento è notevolissimo:

- molto più silenzioso; il Folklig si sentiva molto di più, sia il ronzio delle bobine sia la ventola quando partiva
- comandi separati per ogni zona (invece di un unico + e - e dover prima selezionare la zona); molto comodi quando c'è un momento di "panico" (l'acqua sta per traboccare o qualcosa sta per bruciarsi) perchè in quei casi ci si dimentica spesso di selezionare prima la zona corretta. Oltretutto funzionano come sugli Electrolux, cioè anche al contrario, da 0 premendo il - si va a 9. Molto comodo (e sul manuale IKEA non è scritto)
- e soprattutto, il Folklig ai livelli da 1 a 6 andava a intermittenza, in modo evidentissimo (acqua bolle - non bolle - bolle - non bolle), mentre questo non lo fa su nessuna zona; o meglio, con il tempo mi sono accorto che lo fa ma in modo molto molto meno evidente (spesso è impossibile accorgersene). Probabilmente questo è il fattore che (ipotizzo) più influisce sulla cottura dei cibi e creava quell'effetto di troppo cotto fuori - crudo dentro
- limitatore di potenza regolabile a passi di 500W (sul Folklig c'era solo 2,5 – 4,0 – 6,0 – 7,2 kW, quasi inutile se uno ha i soliti 3,3 KW)
- la carne e le verdure vengono cotte giuste!

Altre differenze:

- La zona piccola da 14cm sembra meno potente di quella vecchia; mentre la zona grande da 21cm sembra più potente. In generale la potenza ai vari livelli ci sembra diversa, passatemi il termine più "dolce"; forse è un effetto della non intermittenza di cui prima
- l'unica cosa che mi piace meno rispetto al vecchio: il timer, quando arriva alla fine, spegne la zona e inizia a bippare e va avanti per 30 secondi! A meno di spegnerlo toccando di nuovo il tasto del timer. Il vecchio faceva 3 bip e la piantava lì.
- i simboli dei comandi sono poco visibili secondo me, ma ci si abitua
- c'è già il cavo elettrico collegato (senza spina ovviamente)
- non c'è il manuale completo stampato, bisogna scaricarlo dal sito

Spezzo una lancia anche a favore delle padelle IKEA. Avevamo appunto il dubbio che il problema potessero essere le padelle, ma a questo punto siamo sicuri che la colpa fosse del piano Folklig. Le padelle sono le stesse acquistate 8 anni fa. Vedendo in giro quasi tutte le padelle per induzione con il fondo a "pallini" pensavo che quelle fossero migliori, ma poi ho scoperto su questo forum che invece è proprio il contrario, sono meglio quelle con il fondo piatto. E quelle IKEA sono quasi tutte così, escluso forse le linee più economiche, ma già dalla linea 365+ secondo noi vanno più che bene.

Verdetto finale: siamo molto soddisfatti e la moglie non si lamenta più :-)

Un ringraziamento a questo forum che mi ha fornito molte utili informazioni.

Un saluto.



Modificato da IlDonni - 21 Feb 2023 alle 16:26
Torna in cima
Sponsored Links


Torna in cima
Cristiano Passeri View Drop Down
Admin Group
Admin Group
Avatar
Amministratore

registrato: 31 Dic 2006
Stato: Offline
Points: 3797
Opzioni Post Opzioni Post   Grazie (0) Grazie(0)   Quota Cristiano Passeri Quota  RispondiRispondi Link diretto a questo post Postato: 21 Feb 2023 alle 14:41
Grazie mille per il tuo gentilissimo e dettagliatissimo contributo nel forum.


Torna in cima
robydia View Drop Down
Groupie
Groupie


registrato: 19 Set 2020
Stato: Offline
Points: 98
Opzioni Post Opzioni Post   Grazie (0) Grazie(0)   Quota robydia Quota  RispondiRispondi Link diretto a questo post Postato: 01 Mar 2023 alle 15:54
devo dire che anche io sto utilizzando le padelle di Ikea, quelle d'acciaio con il teflon nero un pò rugoso. Credo che se trattate bene, ( mestoli in legno e temperature non altissime a secco) non siano pericolose. Per le pentole invece mi trovo bene con le Barazzoni.
Torna in cima
 Rispondi Rispondi
  Condividi Topic   

Vai al Forum Permessi Forum View Drop Down

Forum Software by Web Wiz Forums® version 12.03
Copyright ©2001-2019 Web Wiz Ltd.

Questa pagina stata generata in 0,125 secondi.