Forum Home Forum Home > Induzione Magnetica > Guasti e Riparazioni Piani ad Induzione
  Topic Attivi Topic Attivi RSS Feed - Neff T53D53N2_01 guasto ai transistor
  FAQ FAQ  Ricerca nel Forum   Registrati Registrati  Login Login


OFFRI IL TUO CONTRIBUTO A PCI REVIEW


Aiutaci a sostenere i costi di gestione e sviluppo di PCI Review con un piccolo contributo

Neff T53D53N2_01 guasto ai transistor

 Rispondi Rispondi
Autori
kyou9971 View Drop Down
Newbie
Newbie


registrato: 31 Dic 2017
Stato: Offline
Points: 10
Opzioni Post Opzioni Post   Grazie (0) Grazie(0)   Quota kyou9971 Quota  RispondiRispondi Link diretto a questo post Argomento: Neff T53D53N2_01 guasto ai transistor
    Postato: 31 Dic 2017 alle 11:37
Ciao a tutti,
sono nuovo del forum e colgo l'occasione per congratularmi con lo staff per questo interessante sito dove scambiare idee problemi e pareri sui piani ad induzione magnetica.

Vi espongo il mio problema.

Sono alle prese con un piano neff modello t53d53n2_01 da 60cm, composto da due piastre (una grande ed una piccola) sul lato dx e una zona flex sul lato sx composta da 4 induttori.

Ad un certo punto il piano ha fatto corto circuito.
Inserita nuovamente l'alimentazione il piano si e' riacceso, ma la zona flex non funziona piu' e quando si seleziona una delle due zone visualizza un errore e0.

a questo punto ho aperto il piano ed ho controllato la scheda che controlla la zona flex.

Ho trovato 2 igbt ed il ponte raddrizzatore in corto circuito.

Questo piano monta 4 igbt tipo:h40rf60 ed un ponte tipo:gbj2508 per ognuna delle due schede di potenza.

Oltre a questi componenti evidentemente danneggiati ho trovato una pista interrotta in piu' punti dove in corrispondenza c'e' una scritta "F2" che mi fa pensare ad un fusibile, come se la pista fosse costruita appositamente per sopportare un certo quantitativo di corrente e quindi con il corto che si e' verificato e' saltata (mia supposizione correggetemi se sbaglio).

tale pista si trova sulla linea principale come si puo' vedere in una delle immagini dove ho usato le lettere L ed N.

A parte alla sostituzione dei componenti in corto circuito, come mi comporto con la pista interrotta?

Posso metterci un fusibile, ma da quanti ampere?

vi ringrazio anticipatamente a tutti e colgo l'occasione per farvi gli auguri per il nuovo anno.

Un saluto a tutti kyu9971




Modificato da Tyco - 08 Gen 2018 alle 16:15
Torna in cima
Sponsored Links


Torna in cima
Tyco View Drop Down
Moderator Group
Moderator Group


registrato: 30 Giu 2014
zona: Germania
Stato: Offline
Points: 1815
Opzioni Post Opzioni Post   Grazie (0) Grazie(0)   Quota Tyco Quota  RispondiRispondi Link diretto a questo post Postato: 31 Dic 2017 alle 15:50
E' il classico guasto sui transistor. Quanto è vecchio il piano? Gli H40RF60 sono robusti, non è che c'è areazione insufficiente?
Quella che si è bruciata è una pista-fusibile di sicurezza. C'è chi la ripara semplicemente facendo a occhio un ponticello di stagno, o con del filo, sperando che non sia di resistenza troppo bassa, in caso di gusto futuro.
Di lì passa tutta la corrente generale dell'inverter, che non supera mai i 16A. La pista la puoi rimpiazzare correttamente con un fusibile ritardato da 16A, o anche da 20A. C'è chi lo ha messo rapido da 16A.
Riesci a capire com'è messo l'F1 nel circuito?
L'F2 sembra essere il fusibile generale della sezione inverter. L'F1 sembra essere per il resto della parte elettronica, o per tutta la scheda.
AEG 68001 K-MN, rete 11KW trifase
Torna in cima
kyou9971 View Drop Down
Newbie
Newbie


registrato: 31 Dic 2017
Stato: Offline
Points: 10
Opzioni Post Opzioni Post   Grazie (0) Grazie(0)   Quota kyou9971 Quota  RispondiRispondi Link diretto a questo post Postato: 02 Gen 2018 alle 09:33
Ciao tyco,
grazie per la risposta.
il piano di cottura ha circa 4 anni e penso che non sia ben areato.
Sotto c'e' il forno, mentre sul lato sx la lavastoviglie.

come hai ben intuito F1 (ho riportato la foto per far vedere com'era F2 prima di rompersi) porta corrente all'elettronica di controllo, mentre F2 va direttamente al ponte e poi agli igbt.

Ho visto che la corrente su F2 arriva mediante un relais da 16A che in posizione NC porta corrente all'elettronica di controllo (comune e normalmente chiuso collegati insieme), mentre in commutazione la vorrente arriva anche su F2 e quindi alla sezione di potenza.


Vorrei metterci un fusibile anziche' un filo, va' bene un classico fusibile con involucro di vetro tipo T16A 500v?

Buon anno
Kyou9971

Modificato da kyou9971 - 02 Gen 2018 alle 11:32
Torna in cima
Tyco View Drop Down
Moderator Group
Moderator Group


registrato: 30 Giu 2014
zona: Germania
Stato: Offline
Points: 1815
Opzioni Post Opzioni Post   Grazie (0) Grazie(0)   Quota Tyco Quota  RispondiRispondi Link diretto a questo post Postato: 02 Gen 2018 alle 17:56
Sì, un 16A T dovrebbe andare bene, anche da 250V. Ma anche da 20A T, va bene. Quelle piste-fusibile servono solo per evitare che in caso di corto circuito non prendano proprio fuoco le piste. Soprattutto se a monte del piano non ci sono protezioni adeguate sulla linea, oppure se sono superiori a a16A, come sui piani alimentati in monofase.

Io cambierei anche gli altri 2 transistor della stessa scheda, per evitare che possa risuccedere lo stesso a breve. Per stare più tranquilli, potresti cambiare anche il relè da 16A dell'alimentazione, dato che i contatti hanno preso la stessa botta di corto circuito, e si possono essere danneggiati. Potrebbero dare rogne prossimamente. Ho letto di un relè a cui si sono incollati i contatti, dopo la botta. Ma lì va a caso.

La lavastoviglie accanto non è un problema. Semmai il forno, ma per i transistor conta solo se lo usi spesso mentre cucini. Risentono della temperatura solo durante il funzionamento, mentre i condensatori elettrolitici ne risentono sempre.
I giusti spazi di areazione, sotto, dietro e l'apertura sul davanti sono importanti.

L'F1 salta solo se va in corto uno dei 4 diodi neri lì vicino, che compongono il ponte raddrizzatore per alimentare la parte dell'elettronica di controllo, che consumerà pochi W.

Ma riesci a trovare facilmente gli H40RF60? (imitazioni cinesi a parte). Sennò anche i GP4068D o gli FGH40N60 UFDTU risultano compatibili, dalle prove che ho fatto.


Modificato da Tyco - 02 Gen 2018 alle 19:27
AEG 68001 K-MN, rete 11KW trifase
Torna in cima
kyou9971 View Drop Down
Newbie
Newbie


registrato: 31 Dic 2017
Stato: Offline
Points: 10
Opzioni Post Opzioni Post   Grazie (0) Grazie(0)   Quota kyou9971 Quota  RispondiRispondi Link diretto a questo post Postato: 02 Gen 2018 alle 20:02
Grazie tyco,
mi hai dato delle utilissime informazioni.
gli h40rf60 li ho trovati on line, certo ci vorra' un po' per averli in quanto arrivano dalla cina.
Al negozio di elettronica ormai non ci acquisto piu' da tempo visto che un componente, lo paghi come uno stock di 5/10 on line.
non appena sostituisco le parti danneggiate vi aggiorno sulla riuscita dell'operazione.
buona serata
Kyou9971

Torna in cima
Tyco View Drop Down
Moderator Group
Moderator Group


registrato: 30 Giu 2014
zona: Germania
Stato: Offline
Points: 1815
Opzioni Post Opzioni Post   Grazie (0) Grazie(0)   Quota Tyco Quota  RispondiRispondi Link diretto a questo post Postato: 03 Gen 2018 alle 16:43
@kyra1883:
Beh, facci sapere come evolve la situazione. Bisognerebbe vedere fin dove è arrivata l'acqua dentro, e se ha fatto danni.

@kyou9971:
I prezzi al dettaglio di questi componenti sono alti, ma dai rivenditori seri, tipo RS o Marcucci, almeno sono componenti originali. Quelli comprati in Cina sono copie illegali, come per scarpe e vestiti, con tanto di marchio finto del costruttore originale. Sono fatti con macchinari che non si sa con che standard qualitativi funzionino e con che controlli finali. Quei transistor spesso sono anche visibilmente lavorarti in modo grossolano. Tipo il case metallico sul retro tutto graffiettato e a volte i terminali sono inglobati storti nella resina…
In Cina avevo trovato a 1,5€ i GT60J323 della Toshiba montati sugli AEG, con tanto di scritta "Toshiba - Japan": )anziché a 6-7€, ma non li ho presi.
Copiano anche i condensatori elettrolitici buoni, giapponesi, come i Sanyo e i Panasonic, ma quelli fatti in Cina sono robaccia non originale.
Facci sapere come va la riparazione.
AEG 68001 K-MN, rete 11KW trifase
Torna in cima
kyou9971 View Drop Down
Newbie
Newbie


registrato: 31 Dic 2017
Stato: Offline
Points: 10
Opzioni Post Opzioni Post   Grazie (0) Grazie(0)   Quota kyou9971 Quota  RispondiRispondi Link diretto a questo post Postato: 06 Gen 2018 alle 20:49
ciao tyco,
volevo chiederti come fare per togliere gli igbt o comunque il ponte dalla scheda dato che sono delle board doppia faccia (con stagno su entrambe le superfici).
con il normale saldatore stilo e' un'impresa.
tu che sistema utilizzi?
per quanto riguarda gli igbt, mi hai suggerito gli fgh40n60 ufdtu che pero' non trovo, mentre ho trovato gli fgh40n60 sfd, da quello che ho visto dal datasheet, cambia la vce sat. da 1,8v a 2,3v.
pensi sia un problema o possono andar bene?

grazie
kyou9971
Torna in cima
kyou9971 View Drop Down
Newbie
Newbie


registrato: 31 Dic 2017
Stato: Offline
Points: 10
Opzioni Post Opzioni Post   Grazie (0) Grazie(0)   Quota kyou9971 Quota  RispondiRispondi Link diretto a questo post Postato: 07 Gen 2018 alle 18:59
Ciao tyco,
sempre molto utile con i tuoi consigli.
A Tagliare i terminali dei componenti rotti da buttare non ci avevo pensato, la vedo un'ottima idea, faro' intanto cosi'.
Dispongo di una stazione rework ad aria calda, pensi possa essere valida allo scopo.
poi magari per inserire i nuovi componenti uso il normale saldatore stilo.
che ne dici?




Modificato da kyou9971 - 08 Gen 2018 alle 08:21
Torna in cima
Tyco View Drop Down
Moderator Group
Moderator Group


registrato: 30 Giu 2014
zona: Germania
Stato: Offline
Points: 1815
Opzioni Post Opzioni Post   Grazie (0) Grazie(0)   Quota Tyco Quota  RispondiRispondi Link diretto a questo post Postato: 08 Gen 2018 alle 16:20
NOTA: Questo messaggio è antecedente a quello di kyou9971 del 7/1/2018 delle 18:59

Le lettere dopo la sigla principale indicano caratteristiche minori ed il nome del produttore, ma a volte anche dettagli fondamentali, come la presenza o meno del diodo all'interno del transistor. Prima di comprare bisogna guardare sempre sul datasheet.

La maggiore VCE, ma non dovrebbe fare differenza. Il dato è riferito alla corrente di 40A (e a 125°C), mentre anche con 3200W di booster ne passano sempre meno di 16A.Comporterà max pochi W di calore in più da dissipare alle alte potenze, ma poco.

Per togliere i transistor e il ponte dal doppia faccia senza fare danni ci vuole un po' di mano. Ci sono vari modi e trucchi per agire e dipende dall'esperienza che hai col doppia faccia. Ognuno ha il suo metodo preferito, ma ci sono sempre dei rischi.
Innanzitutto prima togli la vite e smuovi leggermente il corpo del componente per scollarlo dal dissipatore, in modo che sia libero di muoversi.

In ogni caso, per i componenti che sono da buttare, puoi tagliare terminali cercando di non fare leve o torsioni sul terminale, per non danneggiare la piazzola, e poi dissaldi i terminali facilmente. Ce l'hai un succhiastagno a stantuffo? E' indispensabile almeno per liberare i fori passanti.

Per dissaldarli, col saldatore alla temperatura giusta e con i tempi giusti, devi liberare i terminali con il suscchiastagno, e prima di tirare, accertati con una pinzetta che il terminale sia libero si muoversi nel foro. Per separarlo dalle pareti puoi smuoverlo appena, se è rimasto proprio un filo di stagno dentro. C'è un terminale che non si riesce a liberare bene neanche col succhiastagno (quello di destra guardando il lato saldature). Allora libererei bene solo gli altri due e quello lo sciogli mentre tiri via il componente.


Modificato da Tyco - 08 Gen 2018 alle 19:56
AEG 68001 K-MN, rete 11KW trifase
Torna in cima
Tyco View Drop Down
Moderator Group
Moderator Group


registrato: 30 Giu 2014
zona: Germania
Stato: Offline
Points: 1815
Opzioni Post Opzioni Post   Grazie (0) Grazie(0)   Quota Tyco Quota  RispondiRispondi Link diretto a questo post Postato: 08 Gen 2018 alle 20:04
Postato originariamente da kyou9971 kyou9971 Ha scritto:

Ciao tyco,
sempre molto utile con i tuoi consigli.
A Tagliare i terminali dei componenti rotti da buttare non ci avevo pensato, la vedo un'ottima idea, faro' intanto cosi'.
Dispongo di una stazione rework ad aria calda, pensi possa essere valida allo scopo.
poi magari per inserire i nuovi componenti uso il normale saldatore stilo.
che ne dici?


Se la pompa può funzionare anche come succhiastagno sì. Soffiare aria calda non credo vada bene per dissaldare roba non SMD, e su doppia faccia. Ci vuole un buon saldatore. Devi stare attento a scaldare abbastanza da sciogliere bene lo stagno anche sul lato opposto, ma non troppo da danneggiare i materiali.

PS:

Altra cosa: quando devi saldare i transistor, i fori devono essere già liberi, per poter prima fissare il transistor con la vite e poi saldarlo. Non devi spingere i terminali dentro mentre stai lì col saldatore, perché il corpo poi non aderirà mai perfettamente col dissipatore, provocando poi un surriscaldamento anomalo e dannoso durante il funzionamento.




Modificato da Tyco - 09 Gen 2018 alle 20:10
AEG 68001 K-MN, rete 11KW trifase
Torna in cima
 Rispondi Rispondi
  Condividi Topic   

Vai al Forum Permessi Forum View Drop Down

Forum Software by Web Wiz Forums® version 11.10
Copyright ©2001-2017 Web Wiz Ltd.

Questa pagina stata generata in 0,508 secondi.