PCI Review Forum

Forum Home Forum Home > Induzione Magnetica > Forum Piani Cottura ad Induzione Magnetica
  Topic Attivi Topic Attivi RSS Feed - Discussione Ufficiale Piano cottura ad Induzione
  FAQ FAQ  Ricerca nel Forum   Registrati Registrati  Login Login





Topic ChiusoDiscussione Ufficiale Piano cottura ad Induzione

 Rispondi Rispondi Pagina  <12345 10>
Autori
sergio di rjo View Drop Down
Newbie
Newbie


registrato: 20 Mar 2012
Stato: Offline
Points: 1
Link diretto a questo post Postato: 29 Mar 2012 alle 13:53

Ciao Cristiano,
innanzitutto complimenti per la professionalità e la disponibiltà.

Vorrei chiedere anch'io un consiglio: ho visto sul sito italiano della Bosch il PC PIA611T16J che, a differenza degli altri piani Bosch da 60 cm, costa poco più della metà.

Io sarei propenso per scegliere questo prodotto ma non vorrei che questa grande differenza di prezzo nasconda qualche grossa "mancanza".

In ogni caso mi potresti consigliare un PC da 60 cm con buon rapporto qualità/prezzo e con caratteristiche simili al piano PIA611T16J?

Torna in cima
Cristiano Passeri View Drop Down
Admin Group
Admin Group
Avatar
Amministratore

registrato: 31 Dic 2006
Stato: Offline
Points: 3657
Link diretto a questo post Postato: 29 Mar 2012 alle 13:59
Salve,

innanzi tutto la ringrazio per i complimenti,
l'unica "mancanza" è di non disporre di una zona grande da 21cm, pertanto l'utilizzo di pentolame di dimensioni generose potrebbe risultare problematico.
Il piano dispone di N.2 zone "piccole" da 14,5cm e N.2 zone "medie" da 18cm.

Con un costo leggermente superiore c'è il Bosch PIE645Q14E, il quale dispone di zona da 21cm, il quale però non dispone di tasti separati (come il PIA611T16J) per la selezione delle zone di cottura.

Saluti
Cristiano Passeri

Postato originariamente da sergio di rjo sergio di rjo Ha scritto:

Ciao Cristiano,
innanzitutto complimenti per la professionalità e la disponibiltà.

Vorrei chiedere anch'io un consiglio: ho visto sul sito italiano della Bosch il PC PIA611T16J che, a differenza degli altri piani Bosch da 60 cm, costa poco più della metà.

Io sarei propenso per scegliere questo prodotto ma non vorrei che questa grande differenza di prezzo nasconda qualche grossa "mancanza".

In ogni caso mi potresti consigliare un PC da 60 cm con buon rapporto qualità/prezzo e con caratteristiche simili al piano PIA611T16J?

Torna in cima
john View Drop Down
Guest
Guest
Link diretto a questo post Postato: 05 Apr 2012 alle 12:31
Ciao e grazie per il forum.
Ho letto praticamente tutto ma non ho trovato risposta ad una semplice domanda:
con l'induzione è possibile usare la pentola a pressione?
E, se si, quali limitazioni o consigli d'uso ?
Grazie

John
Torna in cima
Cristiano Passeri View Drop Down
Admin Group
Admin Group
Avatar
Amministratore

registrato: 31 Dic 2006
Stato: Offline
Points: 3657
Link diretto a questo post Postato: 05 Apr 2012 alle 15:49
Certamente,
l'importante è che la pentola a pressione abbia un fondo compatibile con i piani cottura ad l'induzione, per il resto non vi sono limitazioni di alcun tipo.

Saluti
Cristiano Passeri


Postato originariamente da john john Ha scritto:

Ciao e grazie per il forum.
Ho letto praticamente tutto ma non ho trovato risposta ad una semplice domanda:
con l'induzione è possibile usare la pentola a pressione?
E, se si, quali limitazioni o consigli d'uso ?
Grazie

John
Torna in cima
Erika View Drop Down
Guest
Guest
Link diretto a questo post Postato: 09 Apr 2012 alle 21:04
Buon giorno
mi è stato installato il piano ad induzione della SMEG SI642D.
Saprebbe indicarmi marca e modello di una caffettiera per  2 persone che possa essere utilizzata nella zona più piccola che va da un diametro di 90 mm a 160 mm.?
Sono stata da poco in un negozio della Bialetti e mi hanno detto che loro dispongono solo di quella da 4 persone in avanti in quanto , secondo loro, quella da 2 persone ha un diametro troppo piccolo per essere rilevato dal piano ad induzione.
Grazie
Torna in cima
Cristiano Passeri View Drop Down
Admin Group
Admin Group
Avatar
Amministratore

registrato: 31 Dic 2006
Stato: Offline
Points: 3657
Link diretto a questo post Postato: 10 Apr 2012 alle 10:15
Salve Erica,
la caffettiera "Passione" prodotta dalla ditta Stella, recensita all'interno del nostro portale è esattamente il modello da 2 tazzine e dispone di un fondo di 95mm. Quindi se il piano è in grado di rilevare prodotti con diametro a partire da 90mm, andrà sicuramente bene.

Links alla recensione: Caffettiera 2 Tazzine "Passione" by Stella

Saluti
Cristiano Passeri

Postato originariamente da Erika Erika Ha scritto:

Buon giorno
mi è stato installato il piano ad induzione della SMEG SI642D.
Saprebbe indicarmi marca e modello di una caffettiera per  2 persone che possa essere utilizzata nella zona più piccola che va da un diametro di 90 mm a 160 mm.?
Sono stata da poco in un negozio della Bialetti e mi hanno detto che loro dispongono solo di quella da 4 persone in avanti in quanto , secondo loro, quella da 2 persone ha un diametro troppo piccolo per essere rilevato dal piano ad induzione.
Grazie



Modificato da Cristiano Passeri - 10 Apr 2012 alle 10:16
Torna in cima
Erika View Drop Down
Guest
Guest
Link diretto a questo post Postato: 10 Apr 2012 alle 17:41
Oggi ho acquistato ed è cmq in prova una ILSA Omnia Express da  2 tazze diametro 75 mm.

Pensa che il piano la rileverà? Ne ha già provate di quella marca?.
 Il costo è di 28,50 euro, mentre per la Stella che non avevano più in casa mi è stato riferito che siamo su almeno 40 euro.

Certo l'estetica della Stella è migliore , ma diciamo che la bellezza non era ciò che cercavo.

Domani effettuerò la prova.

Grazie
Torna in cima
Cristiano Passeri View Drop Down
Admin Group
Admin Group
Avatar
Amministratore

registrato: 31 Dic 2006
Stato: Offline
Points: 3657
Link diretto a questo post Postato: 10 Apr 2012 alle 17:51
Con un diametro così ridotto credo sia molto difficile che il piano ad induzione riesca a rilevarla.
Di questa marca al momento non ho testato alcun prodotto.

Ci tenga aggiornati sulla "vicenda".

Buona serata
Cristiano Passeri


Postato originariamente da Erika Erika Ha scritto:

Oggi ho acquistato ed è cmq in prova una ILSA Omnia Express da  2 tazze diametro 75 mm.

Pensa che il piano la rileverà? Ne ha già provate di quella marca?.
 Il costo è di 28,50 euro, mentre per la Stella che non avevano più in casa mi è stato riferito che siamo su almeno 40 euro.

Certo l'estetica della Stella è migliore , ma diciamo che la bellezza non era ciò che cercavo.

Domani effettuerò la prova.

Grazie
Torna in cima
Erika View Drop Down
Guest
Guest
Link diretto a questo post Postato: 11 Apr 2012 alle 11:31
Ho provato a far bollire l'acqua della caffettiera ILSA. Il piano ad induzione SMEG l'ha rilevata senza alcun problema.
Ho letto la sua recensione sulla Stella. A che potenza da1 a 9 è stata eseguita la prova per verificare in quanti minuti l'acqua è stata portata in ebollizione?
Torna in cima
Cristiano Passeri View Drop Down
Admin Group
Admin Group
Avatar
Amministratore

registrato: 31 Dic 2006
Stato: Offline
Points: 3657
Link diretto a questo post Postato: 11 Apr 2012 alle 11:44
Ottimo, viste le specifiche del piano e il diametro della caffettiera non me lo sarei aspettato.
Per effettuare la rilevazione è stato impiegato il livello "B" PowerBoost.

Pagina relativa alla modalità di esecuzione dei test: modalità esecuzione test

Nel suo caso che tempi ha rilevato con la caffettiera ILSA ?

Postato originariamente da Erika Erika Ha scritto:

Ho provato a far bollire l'acqua della caffettiera ILSA. Il piano ad induzione SMEG l'ha rilevata senza alcun problema.
Ho letto la sua recensione sulla Stella. A che potenza da1 a 9 è stata eseguita la prova per verificare in quanti minuti l'acqua è stata portata in ebollizione?


Modificato da Cristiano Passeri - 11 Apr 2012 alle 11:45
Torna in cima
Daniele V. View Drop Down
Guest
Guest
Link diretto a questo post Postato: 11 Apr 2012 alle 21:06
Buonasera Cristiano,

premetto che nei prossimi mesi mi trasferirò nella mia nuova abitazione, con le seguenti caratteristiche:

- impianto fotovoltaico da 9 kWp
- allacciamento ENEL da 10 kW, ovviamente 380V
- impianto di riscaldamento a pavimento con pompa di calore da 9 kWp

Non è quindi mia intenzione allacciarmi alla rete del metano, e intendo quindi sostituire il mio piano di cottura a gas da 77cm con uno ad induzione di dimensioni pari o superiori per questioni di foratura del top.
Dopo alcune ricerche sul web, mi è caduto l'occhio sul pc Foster 7332 240 da 80cm.

Rispetto a piani apparentemente simili della Bosch o Siemens, il suo costo è ampiamente inferiore, si parla di circa 750€ contro i 1200-1300 dei concorrenti.

Oltre allo svantaggio, già ampiamente evidenziato, di avere 9 livelli di potenza contro i 15 degli altri, quali altre differenze evidenti a livello di qualità ci potrebbero essere?

Il dubbio sulla qualità mi sorge spontaneo, dato che, oltre alla differenza di prezzo, si può dire che Siemens e Bosch siano aziende nate realizzando apparecchi elettrici ed elettronici, mentre Foster credo sia specializzata nell'acciaio e nei piani cottura tradizionali a gas.

Qualunque consiglio sarebbe davvero utile.

Grazie mille per l'attenzione

Daniele
Torna in cima
Cristiano Passeri View Drop Down
Admin Group
Admin Group
Avatar
Amministratore

registrato: 31 Dic 2006
Stato: Offline
Points: 3657
Link diretto a questo post Postato: 12 Apr 2012 alle 07:59
Salve Daniele,
come ha correttamente sottolineato, la differenza sostanziale riguarda i livelli di cottura.
9 livelli contro 15 o 9 livelli contro 17.

L'altra differenza sta forse nella gestione del limitatore di assorbimento.
In alcuni prodotti il limitatore di assorbimento può essere impostato a piacimento, mentre nel piano in questione non ho ben compreso se il prodotto venga commercializzato con limitatore "fisso" impostato su 3KW.

Nel manuale è presente la seguente indicazione:

"Gestione della potenza:
L’apparecchio ha un sistema di limitazione della potenza massima. Quando la funzione Booster è
attiva, al fine di non eccedere in potenza, il sistema elettronico riduce automaticamente la
potenza di una delle altre piastre. Il display lampeggia su [ 9 ] per qualche secondo e poi indica la
Potenza massima consentita:
Piastra selezionata L’altra piastra: (esempio: livello potenza 9)
Compare il simbolo[ P ] [ 9 ] diventa [ 6 ] o [ 8 ] a seconda del tipo di piastra coinvolta"


Visto l'allaccio Enel da ben 10kW sarebbe veramente un peccato non sfruttare tutta la potenza del piano cottura, pertanto prima di effettuare l'acquisto, le consiglierei di informarsi riguardo a questa caratteristica, chiedendo se il limitatore può essere riprogrammato o eventualmente disattivato.

Il resto della caratteristiche sono ottime, soprattutto il fatto di disporre di un display touchslider con selezione diretta delle zone.

Saluti
Cristiano Passeri

Postato originariamente da Daniele V. Daniele V. Ha scritto:

Buonasera Cristiano,

premetto che nei prossimi mesi mi trasferirò nella mia nuova abitazione, con le seguenti caratteristiche:

- impianto fotovoltaico da 9 kWp
- allacciamento ENEL da 10 kW, ovviamente 380V
- impianto di riscaldamento a pavimento con pompa di calore da 9 kWp

Non è quindi mia intenzione allacciarmi alla rete del metano, e intendo quindi sostituire il mio piano di cottura a gas da 77cm con uno ad induzione di dimensioni pari o superiori per questioni di foratura del top.
Dopo alcune ricerche sul web, mi è caduto l'occhio sul pc Foster 7332 240 da 80cm.

Rispetto a piani apparentemente simili della Bosch o Siemens, il suo costo è ampiamente inferiore, si parla di circa 750€ contro i 1200-1300 dei concorrenti.

Oltre allo svantaggio, già ampiamente evidenziato, di avere 9 livelli di potenza contro i 15 degli altri, quali altre differenze evidenti a livello di qualità ci potrebbero essere?

Il dubbio sulla qualità mi sorge spontaneo, dato che, oltre alla differenza di prezzo, si può dire che Siemens e Bosch siano aziende nate realizzando apparecchi elettrici ed elettronici, mentre Foster credo sia specializzata nell'acciaio e nei piani cottura tradizionali a gas.

Qualunque consiglio sarebbe davvero utile.

Grazie mille per l'attenzione

Daniele
Torna in cima
Erika View Drop Down
Guest
Guest
Link diretto a questo post Postato: 14 Apr 2012 alle 21:18
Buon giorno, il mio piano non dispone della funzione PowerBooste essendo la potenza limitata a 2,8 Kw. Vuole che faccia la prova alla potenza max ovvero alla 9?
Grazie
Torna in cima
Cristiano Passeri View Drop Down
Admin Group
Admin Group
Avatar
Amministratore

registrato: 31 Dic 2006
Stato: Offline
Points: 3657
Link diretto a questo post Postato: 15 Apr 2012 alle 16:11
Salve Erika,
può effettuare la prova con il livello 9

Grazie
Cristiano Passeri

Postato originariamente da Erika Erika Ha scritto:

Buon giorno, il mio piano non dispone della funzione PowerBooste essendo la potenza limitata a 2,8 Kw. Vuole che faccia la prova alla potenza max ovvero alla 9?
Grazie
Torna in cima
mauritag View Drop Down
Newbie
Newbie
Avatar

registrato: 16 Apr 2012
Stato: Offline
Points: 1
Link diretto a questo post Postato: 17 Apr 2012 alle 10:30
buongiorno, complimenti e grazie per l'interessante sito, gradirei conoscere il tempo necessario al raffreddamento, o comunque al raggiungimento di temp. non pericolose, della piastra una volta tolta la pentola. di nuovo grazie
mauritag
Torna in cima
Cristiano Passeri View Drop Down
Admin Group
Admin Group
Avatar
Amministratore

registrato: 31 Dic 2006
Stato: Offline
Points: 3657
Link diretto a questo post Postato: 17 Apr 2012 alle 11:50
La ringrazio per i complimenti.
Purtroppo non sono stimabili le tempistiche, perché dipendono da molti fattori, come ad esempio dal livello di cottura impiegato, dalla durata della cottura, dal diametro della pentola impiegata e dal tipo di piano ad induzione.
Tuttavia onde evitare scottature indesiderate, nella maggior parte dei prodotti, è presente la "spia del calore residuo", la quale segnala le zone calde da non toccare. L'indicazione rimane attiva fintantoché la zona non si raffredda.

Saluti
Cristiano Passeri

Postato originariamente da mauritag mauritag Ha scritto:

buongiorno, complimenti e grazie per l'interessante sito, gradirei conoscere il tempo necessario al raffreddamento, o comunque al raggiungimento di temp. non pericolose, della piastra una volta tolta la pentola. di nuovo grazie
Torna in cima
maurizio View Drop Down
Guest
Guest
Link diretto a questo post Postato: 24 Apr 2012 alle 08:15
una precisazione riguardante il rendimento:
Piani a gas: hanno rendimento certificati del 50-52 % quindi il 52% dell'energia disponibile nel gas distribuito in rete viene trasferita alla pentola.
Piani ad induzione: è vero che il piano ha un rendimento del 92% (a pentola perfettamente piatta) ma la centrale termoelettrica che produce energia ha in genere un rendimento del 30-40% quindi dell'energia disponibile nel gas bruciato in centrale nella nostra pentola ne arriva il 40%*92%=37%
che non mi sembra un gran rendimento complessivo reale
saluti
Torna in cima
Cristiano Passeri View Drop Down
Admin Group
Admin Group
Avatar
Amministratore

registrato: 31 Dic 2006
Stato: Offline
Points: 3657
Link diretto a questo post Postato: 24 Apr 2012 alle 14:52
Salve Maurizio,

innanzi tutto la ringrazio per aver condiviso con il forum di PCI Review la sua opinione.

Sostanzialmente il costo di gestione di un piano cottura ad induzione è all'incirca equivalente a quello del metano.
Il discorso cambia per i possessori di pannelli fotovoltaici, i quali possono ridurre sensibilmente i costi di gestione, sino ad azzerarli totalmente.

Pertanto disponendo di impianto fotovoltaico il vantaggio dell'induzione è totale rispetto al Gas, e non solo in termini economici, ma anche di emissioni di CO2 (anidride carbonica) nell'atmosfera.

Tornando al discorso dei rendimenti delle centrali termoelettriche, il rendimento del 30%~40% è valido per le (meno recenti) centrali termoelettriche tradizionali, mentre le più recenti centrali a ciclo combinato consentono un rendimento stabile pari al 50% con valori di picco sino al 56%.
Le centrali più innovative a cogenerazione, arrivano invece a sfiorare il 90% di rendimento.

Il futuro del nostro pianeta è legato senza dubbio all'energia pulita e quindi al fotovoltaico, eolico, geotermico, ecc..

Chi altri, se non i piani cottura ad induzione magnetica, possono essere ad oggi considerati come miglior alleati della green economy ?

Ne converrà con me che tale posizione non possa essere rivestita dal GAS o dai combustibili fossili in generale.

Saluti
Cristiano Passeri

Postato originariamente da maurizio maurizio Ha scritto:

una precisazione riguardante il rendimento:
Piani a gas: hanno rendimento certificati del 50-52 % quindi il 52% dell'energia disponibile nel gas distribuito in rete viene trasferita alla pentola.
Piani ad induzione: è vero che il piano ha un rendimento del 92% (a pentola perfettamente piatta) ma la centrale termoelettrica che produce energia ha in genere un rendimento del 30-40% quindi dell'energia disponibile nel gas bruciato in centrale nella nostra pentola ne arriva il 40%*92%=37%
che non mi sembra un gran rendimento complessivo reale
saluti


Modificato da Cristiano Passeri - 24 Apr 2012 alle 14:53
Torna in cima
balsal View Drop Down
Guest
Guest
Link diretto a questo post Postato: 24 Apr 2012 alle 14:57
Buongiorno, vorrei sapere se qualcuno dei partecipanti al forum ha avuto occasione di utilizzare i piani cottura ad induzione Miele.
Leggendo le caratteristiche tecniche, mi sembra che non dispongano della funzione Powermanagement, e che abbiano solo 9 livelli di potenza disponibili. Quindi sembrerebbero meno evoluti rispetto a quelli più citati (siemens, bosch, neff ecc.) Ma, vedendo il loro prezzo, e conoscendo la qualità costruttiva degli elettrodomestici Miele,  immagino siano ottimi prodotti, dal non favorevole rapporto qualità/prezzo.  Chiedevo perciò qualche descrizione da chi ne fa un utilizzo quotidiano.
Torna in cima
Cristiano Passeri View Drop Down
Admin Group
Admin Group
Avatar
Amministratore

registrato: 31 Dic 2006
Stato: Offline
Points: 3657
Link diretto a questo post Postato: 24 Apr 2012 alle 16:26
Non so per quale motivo, ma i prodotti Miele escono dalla fabbrica impostati con 9 livelli di cottura, offrendo però all'utente la possibilità di scegliere una configurazione "più avanzata", la quale permette di utilizzare tutti e 17 i livelli di cottura, con conseguente aumento della precisione nella cottura.

Forse tale scelta è dovuta dal fatto che la maggior parte dei piani Miele dispongono di pannello comandi senza selezione diretta dei livelli di cottura, pertanto per velocizzare la "navigazione" nella scelta dei livelli, attraverso i tasti "+" e "-", è stato scelto di limitarne il numero a 9 anziché 17.

Ecco le informazioni contenute del libretto di istruzione dei seguenti piani Miele:

KM 6113 / KM 6112 / KM 6115
KM 6116 / KM 6117 / KM 6118
KM 6310 / 6311 / 6312 / 6313
KM 6314 / 6315 / 6317 / 6318
KM 6340 / 6342
KM 6344 / 6346

Aree di impostazione
L'apparecchio è programmato di serie con 9 livelli di potenza. Ampliare il range
dei livelli di potenza (v. capitolo "Programmazione") per poterli impostare con
maggiore precisione. I livelli intermedi vengono visualizzati con un punto acceso
accanto alla cifra.

Riguardo al limitatore di assorbimento, tale funzione non è indicata nei manuali, pertanto non credo che sia presente.

Riguardo alla bontà dei prodotti Miele, sebbene non abbia avuto l'occasione di provali direttamente, sono sicuro che siano ottimi prodotti, ma francamente non potrei farle un paragone diretto con Bosch.

Saluti
Cristiano Passeri

Postato originariamente da balsal balsal Ha scritto:

Buongiorno, vorrei sapere se qualcuno dei partecipanti al forum ha avuto occasione di utilizzare i piani cottura ad induzione Miele.
Leggendo le caratteristiche tecniche, mi sembra che non dispongano della funzione Powermanagement, e che abbiano solo 9 livelli di potenza disponibili. Quindi sembrerebbero meno evoluti rispetto a quelli più citati (siemens, bosch, neff ecc.) Ma, vedendo il loro prezzo, e conoscendo la qualità costruttiva degli elettrodomestici Miele,  immagino siano ottimi prodotti, dal non favorevole rapporto qualità/prezzo.  Chiedevo perciò qualche descrizione da chi ne fa un utilizzo quotidiano.
Torna in cima
balsal View Drop Down
Guest
Guest
Link diretto a questo post Postato: 27 Apr 2012 alle 09:39

Quindi, ipotizzando l'installazione di un p.c.i. Miele da 60 cm, ad es. il KM 6115, il contratto di fornitura da 3 kw dovrebbe essere inadeguato, non potendo utilizzare il limitatore di assorbimento. Quale fornitura sarebbe più indicata? 6 kw o superiore? Tenga conto che l'attuale erogazione (3 kw) non ci crea problemi, ovviamente utilizzando razionalmente gli elettrodomestici a maggior consumo. Riguardo al costo di gestione paragonabile grosso modo al metano, che convenienza ci potrebbe essere rispetto all'attuale p.c. alimentato con bombole GPL?

Naturalmente la ringrazio in anticipo per la sua sempre pronta disponibilità ai chiarimenti e discussioni. Saluti, Salvatore  
Torna in cima
Cristiano Passeri View Drop Down
Admin Group
Admin Group
Avatar
Amministratore

registrato: 31 Dic 2006
Stato: Offline
Points: 3657
Link diretto a questo post Postato: 27 Apr 2012 alle 11:13
Salve Salvatore,
nella nostra abitazione disponiamo di un contratto da 6KW e ad oggi non abbiamo mai riscontrato alcun problema, nemmeno nelle svariate occasioni in cui ci è capitato di utilizzare nello stesso istante sia il piano cottura ad induzione che il forno elettrico.

Tenga inoltre presente, come segnalato in precedenti post, che non disponiamo di allaccio al metanodotto, pertanto l'acqua calda viene erogata attraverso uno scaldabagno elettrico da 30lt

Pertanto sono sicuro che con un contratto da 6KW non avrà alcun problema.

Riguardo ai costi di gestione:
I costi di gestione sono equivalenti al metano o di poco inferiori, nel caso in cui si mantenga il contratto da 3KW, ma passando a 6KW, a causa dell'incremento dei costi fissi, il metano risulta più economico.

Purtroppo con le nuove tariffe energetiche "aprile 2012", un contratto da 6KW (ipotizzando un consumo totale annuale di circa 2800KW), dovrebbe incidere all'incirca di 28/30,00€ a bolletta, quindi 168/180,00€ annuali.

Va detto che attualmente molte famiglie dispongono già di contratto da 4,5KW in modo da poter utilizzare gli elettrodomestici, PC, TV, ecc.., senza alcuna premura.

In questo caso il passaggio da 4,5KW a 6KW ha un costo aggiuntivo davvero irrisorio, pari a circa 25,00€ annuali.

Riguardo al GPL:

Effettuando alcuni calcoli matematici, basandoci sul rapporto tra potere calorifico ed il prezzo di vendita, emerge che il GPL è circa il 50/55% più costoso rispetto al metano Metano.

Lei all'incirca quanto spende mensilmente per il GPL ?

Postato originariamente da balsal balsal Ha scritto:

Quindi, ipotizzando l'installazione di un p.c.i. Miele da 60 cm, ad es. il KM 6115, il contratto di fornitura da 3 kw dovrebbe essere inadeguato, non potendo utilizzare il limitatore di assorbimento. Quale fornitura sarebbe più indicata? 6 kw o superiore? Tenga conto che l'attuale erogazione (3 kw) non ci crea problemi, ovviamente utilizzando razionalmente gli elettrodomestici a maggior consumo. Riguardo al costo di gestione paragonabile grosso modo al metano, che convenienza ci potrebbe essere rispetto all'attuale p.c. alimentato con bombole GPL?

Naturalmente la ringrazio in anticipo per la sua sempre pronta disponibilità ai chiarimenti e discussioni. Saluti, Salvatore  
Torna in cima
balsal View Drop Down
Guest
Guest
Link diretto a questo post Postato: 30 Apr 2012 alle 09:26
Utilizzo le bombole GPL da 15 kg esclusivamente per il piano cottura; ciascuna ci dura mediamente 3 mesi, ed il prezzo ultimamente oscilla tra i 35-40 Euro cad.
Ma l'interesse per i p.c. ad induzione non è tanto legato ad un eventuale risparmio sui costi di gestione, quanto all'aspetto sicurezza, alla praticità di utilizzo, ed al fatto che gran parte del pentolame che utilizziamo è già idoneo.  La attuale collocazione delle bombole gpl non ci piace sotto l'aspetto sicurezza, l'alternativa poteva essere allacciarsi alla appena installata rete gas (gpl), con una bella lista di spese (contratto, installazione, collaudo di una colonna fino al piano di utilizzo ecc.). Casualmente ho letto la sua recensione sulle varie tipologie dei p.c., e devo dire che la spiegazione è stata molto convincente. Dopo ulteriori approfondimenti, attualmente siamo più propensi a chiudere definitivamente il discorso con il gpl, passare ad un contratto da almeno 6 kw e dotarsi di un bel p.c. ad induzione, senza fondersi troppo la testa riguardo alle spese da sostenere (fisse ed una tantum) per il nuovo contratto enel.
Diciamo che abbiamo deciso che tipo di p.c. utilizzare, ma resta ancora da individuare marca e modello, e anche su questo aspetto non sarà certo un basso prezzo di acquisto a condizionarci la scelta.
Saluti, Salvatore
Torna in cima
Cristiano Passeri View Drop Down
Admin Group
Admin Group
Avatar
Amministratore

registrato: 31 Dic 2006
Stato: Offline
Points: 3657
Link diretto a questo post Postato: 02 Mag 2012 alle 07:35
Salve Salvatore,

in base alle sue osservazione, l'induzione è sicuramente la scelta migliore.

Riguardo ai costi, esclusivamente a titolo informativo, con l'induzione (tralasciando i costi fissi del contratto di 6KW) in 3 mesi dovrebbe consumare non più di 75/100 KW di energia elettrica (pari a 15/20,00 €).

Noi ad esempio in 3 mesi consumiamo circa 40/50KW di energia elettrica pari a (8/10,00 €).

Saluti
Cristiano Passeri

Postato originariamente da balsal balsal Ha scritto:

Utilizzo le bombole GPL da 15 kg esclusivamente per il piano cottura; ciascuna ci dura mediamente 3 mesi, ed il prezzo ultimamente oscilla tra i 35-40 Euro cad.
Ma l'interesse per i p.c. ad induzione non è tanto legato ad un eventuale risparmio sui costi di gestione, quanto all'aspetto sicurezza, alla praticità di utilizzo, ed al fatto che gran parte del pentolame che utilizziamo è già idoneo.  La attuale collocazione delle bombole gpl non ci piace sotto l'aspetto sicurezza, l'alternativa poteva essere allacciarsi alla appena installata rete gas (gpl), con una bella lista di spese (contratto, installazione, collaudo di una colonna fino al piano di utilizzo ecc.). Casualmente ho letto la sua recensione sulle varie tipologie dei p.c., e devo dire che la spiegazione è stata molto convincente. Dopo ulteriori approfondimenti, attualmente siamo più propensi a chiudere definitivamente il discorso con il gpl, passare ad un contratto da almeno 6 kw e dotarsi di un bel p.c. ad induzione, senza fondersi troppo la testa riguardo alle spese da sostenere (fisse ed una tantum) per il nuovo contratto enel.
Diciamo che abbiamo deciso che tipo di p.c. utilizzare, ma resta ancora da individuare marca e modello, e anche su questo aspetto non sarà certo un basso prezzo di acquisto a condizionarci la scelta.
Saluti, Salvatore
Torna in cima
Erika View Drop Down
Guest
Guest
Link diretto a questo post Postato: 10 Mag 2012 alle 20:17
Buon giorno,
ho fatto la prova con la caffetteria ILSA introducendo 150 ml di acqua.
Con la potenza massima del piano SMEG ovvero9, l'acqua ha iniziato a bollire e quindi a venir su dopo 1 min e 15 secondi.


Torna in cima
Cristiano Passeri View Drop Down
Admin Group
Admin Group
Avatar
Amministratore

registrato: 31 Dic 2006
Stato: Offline
Points: 3657
Link diretto a questo post Postato: 11 Mag 2012 alle 07:28
Buon giorno Erika,
la ringrazio per il contributo.

Riguardo alla prova, mi sono dimenticato di dirle le modalità di esecuzione.

Noi per effettuare il test impieghiamo esclusivamente la caldaia (la parte inferiore della caffettiera), la riempiamo con 150ml di acqua (acqua fredda di rubinetto), la posizioniamo nella zona di cottura con diametro 14,5 cm ed attiviamo il livello Booster.
Non appena l'acqua entra in ebollizione, mostrando le classiche "bolle", arrestiamo il tempo.

Probabilmente lei avrà effettuato la prova con l'intera caffettiera.

Se potesse ripetere il test con le modalità sopra indicate, mi farebbe veramente piacere.

Grazie e buon fine settimana.

Cristiano Passeri

Postato originariamente da Erika Erika Ha scritto:

Buon giorno,
ho fatto la prova con la caffetteria ILSA introducendo 150 ml di acqua.
Con la potenza massima del piano SMEG ovvero9, l'acqua ha iniziato a bollire e quindi a venir su dopo 1 min e 15 secondi.


Torna in cima
Davide View Drop Down
Guest
Guest
Link diretto a questo post Postato: 15 Mag 2012 alle 15:13
Ciao,
prima di tutto volevo farti i miei complimenti per la qualità e la quantità di informazioni che fornisci a tutti noi.

Leggevo che alcuni produttori consigliano l'uso di un pannello isolante nel caso in cui il piano venga montato sopra un forno. Ma nel caso in cui venga montato sopra al cassetto delle posate non si va incontro a qualche problema secondo te?


Torna in cima
Erika View Drop Down
Guest
Guest
Link diretto a questo post Postato: 15 Mag 2012 alle 19:31
Buon giorno ho effettuato la prova solo con la caldaia ma senza booster in quanto il mio piano non dispone di questa funzione. Ho utilizzato il livello più alto ovvero il 9 e l'acqua ha iniziato a bollire ad 1 min e 40 secondi
Torna in cima
Cristiano Passeri View Drop Down
Admin Group
Admin Group
Avatar
Amministratore

registrato: 31 Dic 2006
Stato: Offline
Points: 3657
Link diretto a questo post Postato: 16 Mag 2012 alle 14:04
Salve Davide,
innanzi tutto grazie per i complimenti.

Come riferito in un precedente post, nel nostro caso, abbiamo installato il piano ad induzione Bosch PIE645Q14E sopra ad una cassettiera senza ausilio di pannello isolante.
Naturalmente la cassettiera e il piano cottura ad induzione sono stati posizionati a circa 7 cm l'uno dall'altro, in modo da garantire una corretta l'areazione, come indicato nel manuale a corredo del prodotto.
A distanza di quasi due anni dall'acquisto non abbiamo mai riscontrato problemi di riscaldamento.

E' chiaro che ogni piano cottura è progettato in maniera differente, pertanto è possibile che altri prodotti generino un calore decisamente più elevato rispetto al nostro modello Bosch, rendendo necessaria l'installazione del pannello isolante.

Saluti
Cristiano Passeri

Postato originariamente da Davide Davide Ha scritto:

Ciao,
prima di tutto volevo farti i miei complimenti per la qualità e la quantità di informazioni che fornisci a tutti noi.

Leggevo che alcuni produttori consigliano l'uso di un pannello isolante nel caso in cui il piano venga montato sopra un forno. Ma nel caso in cui venga montato sopra al cassetto delle posate non si va incontro a qualche problema secondo te?


Torna in cima
Cristiano Passeri View Drop Down
Admin Group
Admin Group
Avatar
Amministratore

registrato: 31 Dic 2006
Stato: Offline
Points: 3657
Link diretto a questo post Postato: 16 Mag 2012 alle 14:14
Salve Erika, grazie per aver eseguito nuovamente il test.

Ho testato la caffettiera Giannini Giannina Resyling con il livello 9.
Dopo 1 minuto e 30 secondi l'acqua ha iniziato ad effettuare le prime bolle e a 1 minuto e 45 secondi l'acqua è entrata in completa ebollizione, producendo le classiche bolle di grandi dimensioni.

Non potendo confrontare le temperatura dell'acqua penso che le caffettiere siano all'incirca equivalenti in termini di efficienza.

Come ti trovi con il tuo nuovo piano ad induzione ?

Grazie ancora per la gentilezza.

Cristiano Passeri

Postato originariamente da Erika Erika Ha scritto:

Buon giorno ho effettuato la prova solo con la caldaia ma senza booster in quanto il mio piano non dispone di questa funzione. Ho utilizzato il livello più alto ovvero il 9 e l'acqua ha iniziato a bollire ad 1 min e 40 secondi
Torna in cima
Erika View Drop Down
Guest
Guest
Link diretto a questo post Postato: 16 Mag 2012 alle 21:38
Ciao Cristiano, ti sottolineo che il diametro della mia caffettiera è inferiore alla zona più piccola del piano.
Al momento con il piano mi trovo bene, ma devo ancor imparare a dosare le potenze.
Poi non ho ancora fatto grossi piatti.
L'unica cosa è che essendo abituata ad usare pentole e padelle sui 20 cm  od oltre , qui ho solo due spazi a disposizione.

Le hai mai provate le pentole Tefal Francesi?

Cmq grazie a te.Trovo che questo sito sia molto utile e se posso aiutarti a farlo crescere ben volentieri

Torna in cima
Cristiano Passeri View Drop Down
Admin Group
Admin Group
Avatar
Amministratore

registrato: 31 Dic 2006
Stato: Offline
Points: 3657
Link diretto a questo post Postato: 17 Mag 2012 alle 17:36
Grazie mille Erika per la disponibilità.

Riguardo a Tefal, ad oggi non ho avuto modo di testare i loro prodotti.

Alla prossima occasione.

Cristiano Passeri

Postato originariamente da Erika Erika Ha scritto:

Ciao Cristiano, ti sottolineo che il diametro della mia caffettiera è inferiore alla zona più piccola del piano.
Al momento con il piano mi trovo bene, ma devo ancor imparare a dosare le potenze.
Poi non ho ancora fatto grossi piatti.
L'unica cosa è che essendo abituata ad usare pentole e padelle sui 20 cm  od oltre , qui ho solo due spazi a disposizione.

Le hai mai provate le pentole Tefal Francesi?

Cmq grazie a te.Trovo che questo sito sia molto utile e se posso aiutarti a farlo crescere ben volentieri

Torna in cima
rIKU85 View Drop Down
Guest
Guest
Link diretto a questo post Postato: 23 Mag 2012 alle 09:19
Ciao a tutti!
premesso che ho gia' letto qua e la' a proposito dei PIANI COTTURA AD INDUZIONE
e del fatto che servirebbero forniture di energia di 4.5kW/6kW...

vorrei sapere :
CHI DI VOI HA UN NORMALE CONTATORE DA 3kW
E HA UN PC AD INDUZIONE?


sapete dirmi che tipo di esperienza avete?

Io mi sono innamorata di questo PC e vorrei metterlo nel mio Bilocale

Altre domande che mi pongo sono:

1) come calcolo il mio consumo di energia giornaliero?
(nel senso..come capisco quanti e quali elettrodomestici/oggetti che consumano corrente 
posso attivare in contemporanea?)( c'e' un meotdo per calcolare sapendo il consumo di ognuno di essi?)

(perdonate il mio lessico Wink poco tecnico Embarrassed )
2) premettendo che uno cucina solo la sera, e al max faccio un esempio
1 pentola per la pasta e 1 poi per il secondo
questo tipo di piano (sempre con i 3kW potrebbe funzionare? (magari con pc e tv solo accesi...
senza lavastoviglie (non la ho) o lavatrici e forni vari.. ) 

scusate le mille richieste

Vorrei solo avere opinioni da chi ha avuto esperienza diretta e reale


GRAZIE MILLE DELLA ASCOLTO Embarrassed

ciao e buona giornata

Sara




Modificato da Cristiano Passeri - 23 Mag 2012 alle 09:46
Torna in cima
Cristiano Passeri View Drop Down
Admin Group
Admin Group
Avatar
Amministratore

registrato: 31 Dic 2006
Stato: Offline
Points: 3657
Link diretto a questo post Postato: 24 Mag 2012 alle 08:29
Salve Sara,

nel messaggio non ha specificato il tipo di piano cottura ad induzione.

Riguardo al punto N.1:

Tipicamente nei manuali forniti a corredo dei prodotti, viene indicato il consumo giornaliero o annuale.
Il rilevamento dell'assorbimento "istantaneo" può essere effettuato in due modo differenti:

N.1 attraverso un wattmetro portatile (vedi esempio) da collegare direttamente all'elettrodomestico

N.2 attraverso un wattmetro da collegare direttamente all'impianto elettrico (vedi esempio), il quale permette di monitorizzare l'assorbimento istantaneo dell'intera abitazione.

Informazioni aggiuntive sui wattmetri: http://www.wutel.net/cce/

Riguardo al punto N.2:

Per non avere problemi con un contratto elettrico da 3KW (mantenendo TV e PC accesi), è sufficiente iniziare a cuocere il secondo piatto, solo dopo che l'acqua della pentola ha raggiunto la fase di ebollizione e quindi dopo aver versato la pastasciutta all'interno della pentola.

Inoltre per portare l'acqua in ebollizione, è consigliabile impiegare il livello di cottura 9 piuttosto che il livello "Power Booster".

Osservando tali procedure, non avrà alcun problema relativo all'ammanco di corrente elettrica.

Saluti
Cristiano Passeri

Postato originariamente da rIKU85 rIKU85 Ha scritto:

Ciao a tutti!
premesso che ho gia' letto qua e la' a proposito dei PIANI COTTURA AD INDUZIONE
e del fatto che servirebbero forniture di energia di 4.5kW/6kW...

vorrei sapere :
CHI DI VOI HA UN NORMALE CONTATORE DA 3kW
E HA UN PC AD INDUZIONE?


sapete dirmi che tipo di esperienza avete?

Io mi sono innamorata di questo PC e vorrei metterlo nel mio Bilocale

Altre domande che mi pongo sono:

1) come calcolo il mio consumo di energia giornaliero?
(nel senso..come capisco quanti e quali elettrodomestici/oggetti che consumano corrente 
posso attivare in contemporanea?)( c'e' un meotdo per calcolare sapendo il consumo di ognuno di essi?)

(perdonate il mio lessico Wink poco tecnico Embarrassed )
2) premettendo che uno cucina solo la sera, e al max faccio un esempio
1 pentola per la pasta e 1 poi per il secondo
questo tipo di piano (sempre con i 3kW potrebbe funzionare? (magari con pc e tv solo accesi...
senza lavastoviglie (non la ho) o lavatrici e forni vari.. ) 

scusate le mille richieste

Vorrei solo avere opinioni da chi ha avuto esperienza diretta e reale


GRAZIE MILLE DELLA ASCOLTO Embarrassed

ciao e buona giornata

Sara


Torna in cima
rIKU85 View Drop Down
Guest
Guest
Link diretto a questo post Postato: 24 Mag 2012 alle 11:09
Ti ringrazio vivamente per la tempestiva risposta!

grazie!!!Smile
Torna in cima
Tino View Drop Down
Guest
Guest
Link diretto a questo post Postato: 27 Mag 2012 alle 09:00
leggendo le caratteristiche tecniche delle piastre a ind. si legge che le temperature vanno dai 60 ai 240 gradi. Non ho molta conoscenza di come funzionino,tranne quelle cose discusse in questo forum.
Vorrei capire se si può riscaldare liquidi a temperature che variano tra i 35 e 50 gradi mantenendo queste temperature per tempi prolungati; Cuocere  a 60 gradi; usare temperature per pastorizzare.
Sono un appassionato del fai da te , cibi (formaggi)e bevande(birra) e tanto altro.Vi sarei grato se qualcuno di voi mi potesse dare delle risposte in merito.ViConfused ringrazio Tino
Torna in cima
Ruman View Drop Down
Guest
Guest
Link diretto a questo post Postato: 27 Mag 2012 alle 19:53
Scusate, tutti parlate di consumi e di sicurezza pratica, ma da un punto di vista salutare perchè nessuno ne parla? Siamo sicuri che l'induzione elettromagnetica sia solo circoscritta nelle immediate vicinanze della piastra? Non potrebbe incidere seriamente sulla salute degli utilizzatori? Qualcuno ha misurato le radiazioni emesse? Che frequenza hanno bassa o alta? Qualcuno potrebbe rispondermi? Grazie anticipate. Saluti.
Torna in cima
Cristiano Passeri View Drop Down
Admin Group
Admin Group
Avatar
Amministratore

registrato: 31 Dic 2006
Stato: Offline
Points: 3657
Link diretto a questo post Postato: 28 Mag 2012 alle 13:58
Gentile Tino,
purtroppo non sono a conoscenza di prodotti con tali caratteristiche, mi dispiace non esserle utile.

Tuttavia un buon forno elettrico è in grado di gestire le temperature da lei indicate senza alcun problema e  per tempi prolungati.

Saluti
Cristiano Passeri


Postato originariamente da Tino Tino Ha scritto:

leggendo le caratteristiche tecniche delle piastre a ind. si legge che le temperature vanno dai 60 ai 240 gradi. Non ho molta conoscenza di come funzionino,tranne quelle cose discusse in questo forum.
Vorrei capire se si può riscaldare liquidi a temperature che variano tra i 35 e 50 gradi mantenendo queste temperature per tempi prolungati; Cuocere  a 60 gradi; usare temperature per pastorizzare.
Sono un appassionato del fai da te , cibi (formaggi)e bevande(birra) e tanto altro.Vi sarei grato se qualcuno di voi mi potesse dare delle risposte in merito.ViConfused ringrazio Tino


Modificato da Cristiano Passeri - 28 Mag 2012 alle 14:00
Torna in cima
Cristiano Passeri View Drop Down
Admin Group
Admin Group
Avatar
Amministratore

registrato: 31 Dic 2006
Stato: Offline
Points: 3657
Link diretto a questo post Postato: 28 Mag 2012 alle 14:05
Tale argomento è stato giù trattato in post precedenti, oltre 1 anno fa:

"Riguardo ai pericoli derivanti dai campi magnetici prodotti dai piani ad induzione, attualmente non è dimostrato scientificamente che arrechino problemi alla salute dell'uomo.

"Secondo l'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) [6] per i campi magnetici di media frequenza non vi sono indicazioni convincenti relative agli effetti a lungo termine sulla salute."

Per approfondire in maniera molto accurata la sua domanda, la invito a visitare i seguenti links:

http://www.fea.ch/de/download/def_i_Merkblatt_zum_Kochen_mit_Induktion_080215.pdf
http://www.bag.admin.ch/themen/strahlung/00053/00673/03156/index.html?lang=it"


Inoltre nell'ultima recensione relativa al piano cottura ad induzione Bosch PIN675N14E, sono state misurate le emissioni di campo elettromagnetico generate dal prodotto e comparate con elettrodomestici di uso comune:

http://www.recensioni-piano-cottura-ad-induzione-magnetica.it/pci/piano-cottura-induzione-bosch-PIN675N14E-Flexinduction.asp

Scorrendo l'articolo, troverà una tabella riassuntiva, dove vengono riportati tutti i valori rilevati nei nostri test.

Saluti
Cristiano Passeri

Postato originariamente da Ruman Ruman Ha scritto:

Scusate, tutti parlate di consumi e di sicurezza pratica, ma da un punto di vista salutare perchè nessuno ne parla? Siamo sicuri che l'induzione elettromagnetica sia solo circoscritta nelle immediate vicinanze della piastra? Non potrebbe incidere seriamente sulla salute degli utilizzatori? Qualcuno ha misurato le radiazioni emesse? Che frequenza hanno bassa o alta? Qualcuno potrebbe rispondermi? Grazie anticipate. Saluti.
Torna in cima
Fabio.win View Drop Down
Newbie
Newbie


registrato: 29 Mag 2012
zona: Brescia
Stato: Offline
Points: 1
Link diretto a questo post Postato: 29 Mag 2012 alle 07:05
Buon Giorno a tutti, sono in procinto di acquistare un piano ad induzione dell AEG modello HK884400XG.
Cosa ne pensate? vale i soldi ch costa? mi è stato detto che la AEG e alla pari di Miele se non superiore. è vero?Grazie
Torna in cima
Erika View Drop Down
Guest
Guest
Link diretto a questo post Postato: 30 Mag 2012 alle 20:17
Ciao Sara
io ho un piano ad induzione con limitatore a 2,8 Kw ed un contatore da  3Kw.
Con pc acceso, tv, cappa ad isola, pentola per la pasta  8  ed padella per la verdura sul 6-7 riesco a gestire il tutto senza far scattare la corrente
Torna in cima
teresa View Drop Down
Guest
Guest
Link diretto a questo post Postato: 01 Giu 2012 alle 13:11
Salve e grazie x tutte le spiegazioni che date in questo forum, anche io ho un paio di domande da farvi, sto acquistando un piano ad induzione della neff, il t45t80x1, il quale ha una zona espandibile, ho letto che il diametro piu grande è di 28, questo che significa che una pentola dal diametro 32 non potro mai utilizzarla?.....in proposito ne ho visto un'altro sempre della neff il t45t83x0 il quale ha una zona FlexInduction, la quale "penso" mi permetterebbe di utilizzare anche pentole dal diametro 32?....vi prego aiutatemi,forse sono ancora in tempo a cambiare modello, aspetto con ansia una vostra risposta, grazie ancora di tutto.
Torna in cima
Cristiano Passeri View Drop Down
Admin Group
Admin Group
Avatar
Amministratore

registrato: 31 Dic 2006
Stato: Offline
Points: 3657
Link diretto a questo post Postato: 01 Giu 2012 alle 14:01
Salve Fabio,
AEG produce ottimi piani ad induzione, tuttavia non avendo testato il prodotto non saprei dirle se sia migliore rispetto ai piani Miele.

Postato originariamente da Fabio.win Fabio.win Ha scritto:

Buon Giorno a tutti, sono in procinto di acquistare un piano ad induzione dell AEG modello HK884400XG.
Cosa ne pensate? vale i soldi ch costa? mi è stato detto che la AEG e alla pari di Miele se non superiore. è vero?Grazie
Torna in cima
Cristiano Passeri View Drop Down
Admin Group
Admin Group
Avatar
Amministratore

registrato: 31 Dic 2006
Stato: Offline
Points: 3657
Link diretto a questo post Postato: 01 Giu 2012 alle 14:20
Salve Teresa,

può utilizzare tranquillamente una pentola da 32cm nella zona da 28cm.

Naturalmente il superamento del diametro massimo di 28cm, comporterà un allungamento delle tempistiche di cottura, con conseguente aumento dei consumi elettrici.

Riguardo alla zona flexinduction essendo rettangolare e con misure pari a 38cmx20cm, non è adatta per una pentola circolare da 32cm.

Saluti
Cristiano Passeri

Postato originariamente da teresa teresa Ha scritto:

Salve e grazie x tutte le spiegazioni che date in questo forum, anche io ho un paio di domande da farvi, sto acquistando un piano ad induzione della neff, il t45t80x1, il quale ha una zona espandibile, ho letto che il diametro piu grande è di 28, questo che significa che una pentola dal diametro 32 non potro mai utilizzarla?.....in proposito ne ho visto un'altro sempre della neff il t45t83x0 il quale ha una zona FlexInduction, la quale "penso" mi permetterebbe di utilizzare anche pentole dal diametro 32?....vi prego aiutatemi,forse sono ancora in tempo a cambiare modello, aspetto con ansia una vostra risposta, grazie ancora di tutto.
Torna in cima
rIKU85 View Drop Down
Guest
Guest
Link diretto a questo post Postato: 04 Giu 2012 alle 11:53
ciao
rieccomi
sto cercando il piano piu' adatto a me

http://www.siemens-home.com/it/prodotti/piani-cottura/piani-cottura/ad-induzione/EH675MN11E.html

cosa ne pensate?

grazie
sara


Modificato da Cristiano Passeri - 04 Giu 2012 alle 11:59
Torna in cima
Cristiano Passeri View Drop Down
Admin Group
Admin Group
Avatar
Amministratore

registrato: 31 Dic 2006
Stato: Offline
Points: 3657
Link diretto a questo post Postato: 04 Giu 2012 alle 12:08
Ottimo prodotto,
equivalente al modello Bosch PIN675N14E recensito nel nostro portale:

http://www.recensioni-piano-cottura-ad-induzione-magnetica.it/pci/piano-cottura-induzione-bosch-PIN675N14E-Flexinduction.asp

La differenza tra i due modelli (estetica a parte) è relativa al pannello comandi, Bosch impiega il sistema "directselect" mentre Siemes il "touchslider". Per il resto i prodotti sono del tutto anologhi.

Saluti
Cristiano Passeri

Postato originariamente da rIKU85 rIKU85 Ha scritto:

ciao
rieccomi
sto cercando il piano piu' adatto a me

http://www.siemens-home.com/it/prodotti/piani-cottura/piani-cottura/ad-induzione/EH675MN11E.html

cosa ne pensate?

grazie
sara
Torna in cima
rIKU85 View Drop Down
Guest
Guest
Link diretto a questo post Postato: 04 Giu 2012 alle 12:30


grazie!

ti ringrazio molto. sempre molto gentile.Grazie
Ora pero' ho il dilemma:
quale dei 2 scegliere LOL

ciao
sara
Torna in cima
chanel View Drop Down
Guest
Guest
Link diretto a questo post Postato: 08 Giu 2012 alle 10:03
Buongiorno,
Felice di aver trovato qualcuno che spiega il funzionamento dell'induzione!
Purtroppo, nonostante abbia fatto leggere la sua recensione al mio ragazzo ci sono ancora tanti dubbi. Io mi sono innamorata del piano ad induzione e avendolo visto all'ikea ad una cifra molto abbordabile ho voluto acquistarlo (è la whirpool che li rifornisce, dunque mi auguro funzioni comunque bene). Lui inizialmente sembrava indifferente ed ora che dovremmo montarlo nella cucina nuova vuole a tutti i costi restituirlo per acquistare un piano cottura a gas. Come potergli spiegare in modo più tecnico che l'induzione conviene? 
Gli ho sottoposto bolletta di gas con consumo pari a 67 euro e bolletta di elettricità pari a 61 euro circa ( utilizzando il vecchio piano a gas) per fargli capire che comunque si andrebbe a spendere circa tanto quanto utilizzando l'induzione.. ( aumenterebbe la bolletta dell'elettricità ma scenderebbe quella del gas). Inoltre mi ricorda che l'elettricità costa molto più del gas..
Spero lei sia in grado di aiutarmi a spiegare al mio ragazzo che tra gas ed induzione non c'è storia!

Cordiali Saluti
chanel


Modificato da Cristiano Passeri - 08 Giu 2012 alle 12:52
Torna in cima
tatiswiss View Drop Down
Newbie
Newbie


registrato: 08 Giu 2012
zona: ITALIA
Stato: Offline
Points: 2
Link diretto a questo post Postato: 08 Giu 2012 alle 15:50
buongiorno,
volevo acquistare un piano a induzione della Bosch e valutavo il modello PIE645Q14E ma per risparmiare un pò mi hanno consigliato il modello PIA611 che ha due zone piccole anzichè una piccola e una grande. Mi hanno anche detto che il limitatore di potenza non parte da 1kw come nel primo ma da 2,4kw. Sbaglio o può essere un problema con un contratto da 3 o al massimo 4,5 kw?
Secondo lei vale la pena spendere i soldi della differenza o può consigliarmi una marca con le caratteristiche del PIE645 ma più economica?
Grazie mille
Tatiana
Torna in cima
Cristiano Passeri View Drop Down
Admin Group
Admin Group
Avatar
Amministratore

registrato: 31 Dic 2006
Stato: Offline
Points: 3657
Link diretto a questo post Postato: 08 Giu 2012 alle 16:01
Salve Sara,
i piani sono sostanzialmente uguali, devi valutare quale dei due preferisci esteticamente e se trovi più pratico il pannello dei comandi Touch Slider della Siemens o il Direct Select di Bosch.

Saluti e buona scelta
Cristiano Passeri

Postato originariamente da rIKU85 rIKU85 Ha scritto:



grazie!

ti ringrazio molto. sempre molto gentile.Grazie
Ora pero' ho il dilemma:
quale dei 2 scegliere LOL

ciao
sara
Torna in cima
Cristiano Passeri View Drop Down
Admin Group
Admin Group
Avatar
Amministratore

registrato: 31 Dic 2006
Stato: Offline
Points: 3657
Link diretto a questo post Postato: 08 Giu 2012 alle 16:28
Salve Chanel,
non avendo mai testato prodotti ikea e non conoscendo le specifiche del modello da Lei acquistato, non posso darle informazioni utili..

Riguardo al costo di gestione, come indicato in post precedenti, i piani cottura ad induzione grazie ad una resa superiore al 90% contro il 40% circa dei piani a Gas e alle tempistiche di cottura sensibilmente ridotte (specie per portare in ebollizione l'acqua), offrono spese di gestione del tutto equivalenti a quelle dei piani a Gas, pertanto l'importo pagato nella bolletta del gas, verrà "trasferito" nella bolletta dell'elettricità.

Va però precisato, che i possessori di contratto energetico da 3KW, dovranno prestare le dovute attenzioni per evitare che il contatori "salti".

Le riporto quanto suggerito ad un nostro visitatore in post precedenti:

"Per non avere problemi con un contratto elettrico da 3KW (mantenendo TV e PC accesi), è sufficiente iniziare a cuocere il secondo piatto, solo dopo che l'acqua della pentola ha raggiunto la fase di ebollizione e quindi dopo aver versato la pastasciutta all'interno della pentola.

Inoltre per portare l'acqua in ebollizione, è consigliabile impiegare il livello di cottura 9 piuttosto che il livello "Power Booster".

Osservando tali procedure, non avrà alcun problema relativo all'ammanco di corrente elettrica."

Riguardo alla frase: "tra gas ed induzione non c'è storia"
è verissimo, chi prova i benefici offerti dall'induzione non tornerà mai al Gas

Nel nostro articolo sono spiegati molto dettagliatamente i benefici dei piani ad induzione, faccia leggere al suo ragazzo l'articolo:

http://www.recensioni-piano-cottura-ad-induzione-magnetica.it/piano-cottura-induzione.asp

Spero di esserle stato utile, anche se in minima parte.

Saluti
Cristiano Passeri

Postato originariamente da chanel chanel Ha scritto:

Buongiorno,
Felice di aver trovato qualcuno che spiega il funzionamento dell'induzione!
Purtroppo, nonostante abbia fatto leggere la sua recensione al mio ragazzo ci sono ancora tanti dubbi. Io mi sono innamorata del piano ad induzione e avendolo visto all'ikea ad una cifra molto abbordabile ho voluto acquistarlo (è la whirpool che li rifornisce, dunque mi auguro funzioni comunque bene). Lui inizialmente sembrava indifferente ed ora che dovremmo montarlo nella cucina nuova vuole a tutti i costi restituirlo per acquistare un piano cottura a gas. Come potergli spiegare in modo più tecnico che l'induzione conviene? 
Gli ho sottoposto bolletta di gas con consumo pari a 67 euro e bolletta di elettricità pari a 61 euro circa ( utilizzando il vecchio piano a gas) per fargli capire che comunque si andrebbe a spendere circa tanto quanto utilizzando l'induzione.. ( aumenterebbe la bolletta dell'elettricità ma scenderebbe quella del gas). Inoltre mi ricorda che l'elettricità costa molto più del gas..
Spero lei sia in grado di aiutarmi a spiegare al mio ragazzo che tra gas ed induzione non c'è storia!

Cordiali Saluti
chanel
Torna in cima
Cristiano Passeri View Drop Down
Admin Group
Admin Group
Avatar
Amministratore

registrato: 31 Dic 2006
Stato: Offline
Points: 3657
Link diretto a questo post Postato: 08 Giu 2012 alle 18:39
Salve,
nel sito bosch i modelli PIA611T16E e PIA611T16J prodotti per il mercato Italiano risultano equipaggiati di Funzione "Energy Tutor" per limitare l'assorbimento elettrico da 1 kW.
Quindi se per Lei non è un problema non disporre di zona da 21 CM di diametro, si può tranquillamente orientare sul modello PIA611T16E o PIA611T16J
Ad ogni modo limitare il piano a 1,5kw non penso che sia molto pratico, in quanto i tempi per portare in ebollizione l'acqua si allungherebbero notevolmente.

L'acqua impiegherebbe 8 minuti e 40 secondi con il livello 8 (quindi 1296W) contro 4 minuti e 35 secondi del livello 9 (1800W) o 3 minuti e 10 secondi del livello Booster (2500W)

Saluti
Cristiano Passeri

Postato originariamente da tatiswiss tatiswiss Ha scritto:

buongiorno,
volevo acquistare un piano a induzione della Bosch e valutavo il modello PIE645Q14E ma per risparmiare un pò mi hanno consigliato il modello PIA611 che ha due zone piccole anzichè una piccola e una grande. Mi hanno anche detto che il limitatore di potenza non parte da 1kw come nel primo ma da 2,4kw. Sbaglio o può essere un problema con un contratto da 3 o al massimo 4,5 kw?
Secondo lei vale la pena spendere i soldi della differenza o può consigliarmi una marca con le caratteristiche del PIE645 ma più economica?
Grazie mille
Torna in cima
tatiswiss View Drop Down
Newbie
Newbie


registrato: 08 Giu 2012
zona: ITALIA
Stato: Offline
Points: 2
Link diretto a questo post Postato: 08 Giu 2012 alle 18:49
Grazie per la sua risposta! Non avevo considerato questo aspetto! Mi saprebbe consigliare un modello più economico del Bosch ma con ugualmente una piasta da 21cm?
Tatiana
Torna in cima
Marco View Drop Down
Guest
Guest
Link diretto a questo post Postato: 14 Giu 2012 alle 11:28
Buongiorno,

probabilmente ne avrete già parlato ma non trovo risposte al mio quesito.

Come si pulisce bene un piano a induzione?

Nello specifico sono in affitto in una casa con piano a induzione che a causa dell'incuria dell'inquilino precedente presente delle incrostazioni credo calcaree intorno alle piastre.
Con quali prodotti poter far tornare il piano di cottura allo stato originale?

E giornalmente con cosa pulire il piano?

Grazie per l'aiuto
Torna in cima
Cristiano Passeri View Drop Down
Admin Group
Admin Group
Avatar
Amministratore

registrato: 31 Dic 2006
Stato: Offline
Points: 3657
Link diretto a questo post Postato: 14 Giu 2012 alle 12:13
Salve,
sinceramente non saprei suggerirle un altro brand più economico e con caratteristiche analoghe ai piani Bosch.

Saluti
Cristiano Passeri

Postato originariamente da tatiswiss tatiswiss Ha scritto:

Grazie per la sua risposta! Non avevo considerato questo aspetto! Mi saprebbe consigliare un modello più economico del Bosch ma con ugualmente una piasta da 21cm?
Torna in cima
Cristiano Passeri View Drop Down
Admin Group
Admin Group
Avatar
Amministratore

registrato: 31 Dic 2006
Stato: Offline
Points: 3657
Link diretto a questo post Postato: 14 Giu 2012 alle 12:28
Salve,

Per pulire il piano cottura è sufficiente impiegare una semplicissima spugna umida (priva di parti abrasive) e successivamente ripassare la superficie con un panno asciutto o dello scottex.
In caso di sporco più intenso, si può utilizzare una piccola quantità di detersivo per piatti, in modo da rimuovere più facilmente le macchie più ostinate. E' importante risciacquare la superficie e successivamente asciugare.
Non vanno mai usate spugne abrasive o in acciaio.

Per elimina tracce di calcare (fonte http://www.sangiorgio-elettrodomestici.it) bisogna inumidire le parti interessate con aceto di vino caldo, lasciare agire, e asciugare con un panno morbido.

In alternativa esistono in commercio speciali paste per vetroceramica.

Saluti
Cristiano Passeri

Postato originariamente da Marco Marco Ha scritto:

Buongiorno,

probabilmente ne avrete già parlato ma non trovo risposte al mio quesito.

Come si pulisce bene un piano a induzione?

Nello specifico sono in affitto in una casa con piano a induzione che a causa dell'incuria dell'inquilino precedente presente delle incrostazioni credo calcaree intorno alle piastre.
Con quali prodotti poter far tornare il piano di cottura allo stato originale?

E giornalmente con cosa pulire il piano?

Grazie per l'aiuto
Torna in cima
Marco View Drop Down
Guest
Guest
Link diretto a questo post Postato: 16 Giu 2012 alle 11:45
Grazie mille delle risposte esaurienti!!!

Proverò i vari metodi (detersivo per piatti, aceto, eventualmente pasta per vetroceramica) e vi farò sapere.

Nel frattempo devo comprare il pentolame. Che marche/linee mi consigliate? Diciamo di medio/buon livello (un po' meno del top gamma).

Marco
Torna in cima
Tao View Drop Down
Newbie
Newbie


registrato: 03 Lug 2012
Stato: Offline
Points: 3
Link diretto a questo post Postato: 03 Lug 2012 alle 14:08
Ciao a tutti, questo è il mio primo post!

Ho acquistato una cucina con piano induzione REX (kti6400)... di cui non ho trovato alcuna specifica o opinione in rete.. voi che siete esperti, sapete dirmi se è OK?

Piano piano mi leggo tutti gli interventi per capire di più sul PCI!!!


Modificato da Tao - 03 Lug 2012 alle 14:19
Torna in cima
Francesco View Drop Down
Guest
Guest
Link diretto a questo post Postato: 07 Lug 2012 alle 08:58
Buongiorno, mi chiamo Francesco e vorrei sfruttare al meglio l'impianto fotovoltaico che ho installato un anno fa utilizzando una cucina ad induzione completa di forno ad induzione. So già che molto probabilmente dovrò cambiare il coontatote passando da 3 a probabilmente 6 kw e mi informerò con l'azienza erogatrice di energia elettrica a Gorizia, dove abito. Quello che mi serve sapere è (praticamente tutto) come devo orientarmi per l'acquisto della cucina completa di forno. Non sono in grado di distinguere fra i prodotti offerti dalle pubblicità che, si sa, sono fatte per vendere e non per informare. È possibile avere notizie in merito?
Grazie
Francesco
 
Torna in cima
Cristiano Passeri View Drop Down
Admin Group
Admin Group
Avatar
Amministratore

registrato: 31 Dic 2006
Stato: Offline
Points: 3657
Link diretto a questo post Postato: 11 Lug 2012 alle 17:29
Salve,

dalla caratteristiche indicate dal produttore, sembra un buon prodotto:
  • Vetroceramica ad induzione - 60 cm
  • 4 zone cottura ad induzione
  • Controllo elettronico Touch Slider e display digitale
  • Potenza regolabile su 9 livelli
  • Riscaldamento rapido automatico
  • Funzione mantenimento in caldo
  • Blocco impostazioni di cottura
  • Indicatore tempo di cottura trascorso
  • Contaminuti
  • Programmatore fine cottura
  • Spie calore residuo
  • Sicurezza bambino
  • Spegnimento automatico temporizzato
  • Assorbimento massimo 2,8 kW
  • Sistema di installazione facilitata Snap in
  • Cornice ribassata inox

Non avendo provato con mano il prodotto non posso dirle altro.

Saluti

Cristiano Passeri

Postato originariamente da Tao Tao Ha scritto:

Ciao a tutti, questo è il mio primo post!

Ho acquistato una cucina con piano induzione REX (kti6400)... di cui non ho trovato alcuna specifica o opinione in rete.. voi che siete esperti, sapete dirmi se è OK?

Piano piano mi leggo tutti gli interventi per capire di più sul PCI!!!
Torna in cima
Tao View Drop Down
Newbie
Newbie


registrato: 03 Lug 2012
Stato: Offline
Points: 3
Link diretto a questo post Postato: 13 Lug 2012 alle 10:37
Postato originariamente da Cristiano Passeri Cristiano Passeri Ha scritto:

Salve,

dalla caratteristiche indicate dal produttore, sembra un buon prodotto:
  • Vetroceramica ad induzione - 60 cm
  • 4 zone cottura ad induzione
  • Controllo elettronico Touch Slider e display digitale
  • Potenza regolabile su 9 livelli
  • Riscaldamento rapido automatico
  • Funzione mantenimento in caldo
  • Blocco impostazioni di cottura
  • Indicatore tempo di cottura trascorso
  • Contaminuti
  • Programmatore fine cottura
  • Spie calore residuo
  • Sicurezza bambino
  • Spegnimento automatico temporizzato
  • Assorbimento massimo 2,8 kW
  • Sistema di installazione facilitata Snap in
  • Cornice ribassata inox

Non avendo provato con mano il prodotto non posso dirle altro.

Saluti

Cristiano Passeri

Postato originariamente da Tao Tao Ha scritto:

Ciao a tutti, questo è il mio primo post!

Ho acquistato una cucina con piano induzione REX (kti6400)... di cui non ho trovato alcuna specifica o opinione in rete.. voi che siete esperti, sapete dirmi se è OK?

Piano piano mi leggo tutti gli interventi per capire di più sul PCI!!!


bè a questo punto farò una recensione una volta provato (mi arriva la nuova cucina a settembre)
Torna in cima
Cristiano Passeri View Drop Down
Admin Group
Admin Group
Avatar
Amministratore

registrato: 31 Dic 2006
Stato: Offline
Points: 3657
Link diretto a questo post Postato: 16 Lug 2012 alle 07:21
Restiamo in attesa del tuo gentilissimo contributo.

Saluti
Cristiano Passeri

Postato originariamente da Tao Tao Ha scritto:



bè a questo punto farò una recensione una volta provato (mi arriva la nuova cucina a settembre)
Torna in cima
arnpro View Drop Down
Newbie
Newbie


registrato: 19 Lug 2012
zona: Napoli
Stato: Offline
Points: 1
Link diretto a questo post Postato: 19 Lug 2012 alle 10:58
Buongiorno a tutti.
Come si vede sono nuovo del forum e, soprattutto, sono un possibile neofita dell'induzione ;)
Infatti, tra poco mi trasferirò in una nuova casa per convivere con la mia ragazza e, poichè non vi è il collegamento del gas, pensavamo di installare un piano cottura ad induzione. Di qui alcuni quesiti:
1) Sapreste consigliarmi in merito a questi 2 p.c.i.: Ikea Framtid Hinf4t http://www.ikea.com/it/it/catalog/products/30156052/ e Ariston kic 640 z it http://www.hotpoint.it/elettrodomestici_h/productsheet.do/productId/52922IT.od ... il budget è ridotto, quindi, salvo offerte imperdibili, non possiamo permetterci qualche p.c. più costoso.
2) Il contatore presente nella nuova abitazione è di 3 Kw... oltre al p.c.i. ci saranno i normali elettrodomestici (frigo, lavatrice, tv, pc) oltre lo scaldabagno elettrico e 2 condizionatori... credete reggerà il contatore o è necessario un aumento di potenza?

Grazie già da ora, Andrea
Torna in cima
Luciano View Drop Down
Guest
Guest
Link diretto a questo post Postato: 31 Lug 2012 alle 11:55
Postato originariamente da arnpro arnpro Ha scritto:

Buongiorno a tutti.
Come si vede sono nuovo del forum e, soprattutto, sono un possibile neofita dell'induzione ;)
Infatti, tra poco mi trasferirò in una nuova casa per convivere con la mia ragazza e, poichè non vi è il collegamento del gas, pensavamo di installare un piano cottura ad induzione. Di qui alcuni quesiti:
1) Sapreste consigliarmi in merito a questi 2 p.c.i.: Ikea Framtid Hinf4t http://www.ikea.com/it/it/catalog/products/30156052/ e Ariston kic 640 z it http://www.hotpoint.it/elettrodomestici_h/productsheet.do/productId/52922IT.od ... il budget è ridotto, quindi, salvo offerte imperdibili, non possiamo permetterci qualche p.c. più costoso.
2) Il contatore presente nella nuova abitazione è di 3 Kw... oltre al p.c.i. ci saranno i normali elettrodomestici (frigo, lavatrice, tv, pc) oltre lo scaldabagno elettrico e 2 condizionatori... credete reggerà il contatore o è necessario un aumento di potenza?

Grazie già da ora, Andrea


Postato originariamente da arnpro arnpro Ha scritto:

Buongiorno a tutti.
Come si vede sono nuovo del forum e, soprattutto, sono un possibile neofita dell'induzione ;)
Infatti, tra poco mi trasferirò in una nuova casa per convivere con la mia ragazza e, poichè non vi è il collegamento del gas, pensavamo di installare un piano cottura ad induzione. Di qui alcuni quesiti:
1) Sapreste consigliarmi in merito a questi 2 p.c.i.: Ikea Framtid Hinf4t http://www.ikea.com/it/it/catalog/products/30156052/ e Ariston kic 640 z it http://www.hotpoint.it/elettrodomestici_h/productsheet.do/productId/52922IT.od ... il budget è ridotto, quindi, salvo offerte imperdibili, non possiamo permetterci qualche p.c. più costoso.
2) Il contatore presente nella nuova abitazione è di 3 Kw... oltre al p.c.i. ci saranno i normali elettrodomestici (frigo, lavatrice, tv, pc) oltre lo scaldabagno elettrico e 2 condizionatori... credete reggerà il contatore o è necessario un aumento di potenza?

Grazie già da ora, Andrea


Se il piano Ikea è in grado di rilevare pentole a partire da 9 cm di diametro allora penso che sia preferibile al modello Ariston.

Con 3KW e scaldabagno elettrico la vedo dura.. se attacca durante la cottura potrebbe saltare.
Scaldabagno 1,5KW + induzione ipotizziamo  1,5KW cuocendo la pasta e carne contemporaneamente = 3 KW

Comunque prestando attenzione dovresti farcela.

Facci sapere
Ciao
L.A.
Torna in cima
Vincenzo View Drop Down
Guest
Guest
Link diretto a questo post Postato: 31 Lug 2012 alle 20:57
Ciao Cristiano approfitto anch'io della tua conoscenza. Avendo utilizzato Miele per lavatrice asciugatrice mi piacerebbe continuare con questi prodotti. Come sono sull'induzione? Rispetto al bosch? Miele é sempre molto cara ma la qualità é eccezionale. Cosa ne pensi?
Torna in cima
Roberto View Drop Down
Guest
Guest
Link diretto a questo post Postato: 18 Ago 2012 alle 22:58
Per la prima volta leggo in questo forum, per la scelta in futuro di un piano cott a induzione, e la situazione del sig. Daniele è simile alla mia, ftv 10 kw ecc. Il mio quesito è: come ha gestito con Enel la situazione contatore? Ha richiesto un contatore dedicato x PDCalore o ha solo richiesto + potenza nel contatore a disposizione?
Torna in cima
Cristiano Passeri View Drop Down
Admin Group
Admin Group
Avatar
Amministratore

registrato: 31 Dic 2006
Stato: Offline
Points: 3657
Link diretto a questo post Postato: 20 Ago 2012 alle 06:55
Postato originariamente da Vincenzo Vincenzo Ha scritto:

Ciao Cristiano approfitto anch'io della tua conoscenza. Avendo utilizzato Miele per lavatrice asciugatrice mi piacerebbe continuare con questi prodotti. Come sono sull'induzione? Rispetto al bosch? Miele é sempre molto cara ma la qualità é eccezionale. Cosa ne pensi?


Salve Vincenzo,
mi scusoper il ritardo nella risposta, ma sono rientrato dalle ferie questa mattina.

Riguardo alla qualità dei prodotti Miele, ho discusso tempo fa con un altro utente del forum:

" Non so per quale motivo, ma i prodotti Miele escono dalla fabbrica impostati con 9 livelli di cottura, offrendo però all'utente la possibilità di scegliere una configurazione "più avanzata", la quale permette di utilizzare tutti e 17 i livelli di cottura, con conseguente aumento della precisione nella cottura.

Forse tale scelta è dovuta dal fatto che la maggior parte dei piani Miele dispongono di pannello comandi senza selezione diretta dei livelli di cottura, pertanto per velocizzare la "navigazione" nella scelta dei livelli, attraverso i tasti "+" e "-", è stato scelto di limitarne il numero a 9 anziché 17.

Ecco le informazioni contenute del libretto di istruzione dei seguenti piani Miele:

KM 6113 / KM 6112 / KM 6115
KM 6116 / KM 6117 / KM 6118
KM 6310 / 6311 / 6312 / 6313
KM 6314 / 6315 / 6317 / 6318
KM 6340 / 6342
KM 6344 / 6346

Aree di impostazione
L'apparecchio è programmato di serie con 9 livelli di potenza. Ampliare il range
dei livelli di potenza (v. capitolo "Programmazione") per poterli impostare con
maggiore precisione. I livelli intermedi vengono visualizzati con un punto acceso
accanto alla cifra.


Riguardo alla bontà dei prodotti Miele, sebbene non abbia avuto l'occasione di provali direttamente, sono sicuro che siano ottimi prodotti, ma francamente non potrei farle un paragone diretto con Bosch."
Torna in cima
Marta View Drop Down
Guest
Guest
Link diretto a questo post Postato: 26 Ago 2012 alle 16:53
Buongiorno,
come posso orientarmi per l'acquisto di un buon piano cottura ad induzione,
che marche, che funzioni, cosa devo guardare per non sbagliare l'acquisto

grazie per il consiglio

Torna in cima
Luigi View Drop Down
Guest
Guest
Link diretto a questo post Postato: 06 Set 2012 alle 09:52
Buongiorno,
ho letto con attenzione il forum e complimenti per la chiarezza con cui da le risposte.
vorrei chiederle un'aiuto per l'acquisto di un piano rex KTI6400XE,
dalle caratteristiche di massima mi sembra un oggetto compatibile sia con le mie tasche ma sopratutto con le caratteristiche tecniche, vorrei chiederle cosa ne pensa?
da quello che ho letto credo che la limitazione a 2,8Kw potrebbe crearmi qualche problema ma purtroppo non sono riuscito a trovare il manuale quindi non capisco se questo piano ha altre mancanze o si tratta di un prodotto abbastanza completo.

grazie per la risposta e per l'aiuto
Luigi


Torna in cima
Cristiano Passeri View Drop Down
Admin Group
Admin Group
Avatar
Amministratore

registrato: 31 Dic 2006
Stato: Offline
Points: 3657
Link diretto a questo post Postato: 06 Set 2012 alle 10:46
La ringrazio per i complimenti,
può trovare il manuale del prodotto visitando i seguenti indirizzi:

http://www.electrolux-ui.com/2010/892/933762IT.pdf
http://www.electrolux-rex.it/Support/Manuals/?product=949+594+263

come già indicato in post precedenti, dalla caratteristiche indicate dal produttore, sembra un buon prodotto:
  • Vetroceramica ad induzione - 60 cm
  • 4 zone cottura ad induzione
  • Controllo elettronico Touch Slider e display digitale
  • Potenza regolabile su 9 livelli
  • Riscaldamento rapido automatico
  • Funzione mantenimento in caldo
  • Blocco impostazioni di cottura
  • Indicatore tempo di cottura trascorso
  • Contaminuti
  • Programmatore fine cottura
  • Spie calore residuo
  • Sicurezza bambino
  • Spegnimento automatico temporizzato
  • Assorbimento massimo 2,8 kW
  • Sistema di installazione facilitata Snap in
  • Cornice ribassata inox

Non avendo provato con mano il prodotto non posso dirle altro.

Saluti

Cristiano Passeri

Postato originariamente da Luigi Luigi Ha scritto:

Buongiorno,
ho letto con attenzione il forum e complimenti per la chiarezza con cui da le risposte.
vorrei chiederle un'aiuto per l'acquisto di un piano rex KTI6400XE,
dalle caratteristiche di massima mi sembra un oggetto compatibile sia con le mie tasche ma sopratutto con le caratteristiche tecniche, vorrei chiederle cosa ne pensa?
da quello che ho letto credo che la limitazione a 2,8Kw potrebbe crearmi qualche problema ma purtroppo non sono riuscito a trovare il manuale quindi non capisco se questo piano ha altre mancanze o si tratta di un prodotto abbastanza completo.

grazie per la risposta e per l'aiuto
Luigi


Torna in cima
Giorgio Onor View Drop Down
Guest
Guest
Link diretto a questo post Postato: 06 Set 2012 alle 11:12
Porto la mia esperienza con un piano Siemens EH375ME11E che uso da due mesi circa.
Ho confrontato i tempi per portar ad ebollizione una stessa quantità d'acqua tra il piano in questione e un bollitore da 1700 kw.
I tempi si eguagliano solo se sul piano si attiva la funzione booster, altrimenti il bollitore diventa sensibilmente più veloce.
Torna in cima
Cristiano Passeri View Drop Down
Admin Group
Admin Group
Avatar
Amministratore

registrato: 31 Dic 2006
Stato: Offline
Points: 3657
Link diretto a questo post Postato: 06 Set 2012 alle 11:30
Salve Giorgio,
posso chiederle una curiosità,
su quale zona di cottura ha effettuato la prova ? nella zona da 21cm o da 14,5 cm ?
Inoltre potrei sapere il quantitativo d'acqua e marca/modello del suo bollitore ?

Grazie per aver condiviso le sue informazioni nel nostro forum
Saluti
Cristiano Passeri

Postato originariamente da Giorgio Onor Giorgio Onor Ha scritto:

Porto la mia esperienza con un piano Siemens EH375ME11E che uso da due mesi circa.
Ho confrontato i tempi per portar ad ebollizione una stessa quantità d'acqua tra il piano in questione e un bollitore da 1700 kw.
I tempi si eguagliano solo se sul piano si attiva la funzione booster, altrimenti il bollitore diventa sensibilmente più veloce.


Modificato da Cristiano Passeri - 06 Set 2012 alle 11:30
Torna in cima
Francesco View Drop Down
Guest
Guest
Link diretto a questo post Postato: 07 Set 2012 alle 07:22
Buongiorno!

Curiosando in un sito che una collega mi ha segnalato, ho scoperto una cucina ad induzione in offerta al -30% (capirà, con la crisi che gira, se non fan comodo gli sconti).

I problemi sono due:

1)  Non ricordo di aver visto menzionata quella marca sugli interventi sul suo sito, il che non è una buona presentazione.

2)   Ho cercato qualche notizia in più sull’articolo, ma praticamente non aggiungono nulla a quanto anticipato, che risulta essere quanto segue:

Kitchenaid piano cottura ad induzione – 77 cm – 4 zone cottura. !.905,75 col 30% di sconto viene 1.315,27 (risparmio 590,48, dicono loro). IVA inclusa.

Ho notato che nel sito del venditori non compaiono dati riguardanti né il numero di gradazioni che si possono impostare (scala da 1 a 17, vede che qualcosa l’ho imparato?) e neppure se è dotata di quel famoso dispositivo che interviene automaticamente per razionalizzare il consumo ed evitare eventuali sovraccarichi sulla linea. Ma è normale che le ditte siano così reticenti e così disinformanti? O sono io che sono incapace di reperire co comprendere i dati offerti?

Posso avere una sua opinione in merito?

Domanda finale da fine del gioco? Ma lei vende anche?

La ringrazio per la risposta.
Torna in cima
Cristiano Passeri View Drop Down
Admin Group
Admin Group
Avatar
Amministratore

registrato: 31 Dic 2006
Stato: Offline
Points: 3657
Link diretto a questo post Postato: 07 Set 2012 alle 10:23
Salve Francesco,
ai seguenti indirizzi può trovare le specifiche del piano cottura ad induzione da lei indicato (kitchenaid INDUZIONE 77CM KHIS 7720 e KHIF 7720):

Manuale D'uso
Caratteristiche tecniche

Dalle specifiche, sembra che il prodotto sia dotato di 9 livelli di cottura e che non disponga di funzione per limitare l'assorbimento della corrente.

Riguardo alla qualità del prodotto, non saprei darle indicazioni, in quanto sino ad oggi non conoscevo questo brand, tuttavia nella parte conclusiva del manuale, è presente la ditta "Whirlpool Europe S.r.l.", pertanto suppongo che i piani ad induzione Kitchenaid siano in realtà realizzati da Whirlpool e successivamente commercializzati sotto il brand Kitchenaid.

Riguardo alla vendita, noi non vendiamo piani cottura ad induzione.

Saluti
Cristiano Passeri


Postato originariamente da Francesco Francesco Ha scritto:

Buongiorno!

Curiosando in un sito che una collega mi ha segnalato, ho scoperto una cucina ad induzione in offerta al -30% (capirà, con la crisi che gira, se non fan comodo gli sconti).

I problemi sono due:

1)  Non ricordo di aver visto menzionata quella marca sugli interventi sul suo sito, il che non è una buona presentazione.

2)   Ho cercato qualche notizia in più sull’articolo, ma praticamente non aggiungono nulla a quanto anticipato, che risulta essere quanto segue:

Kitchenaid piano cottura ad induzione – 77 cm – 4 zone cottura. !.905,75 col 30% di sconto viene 1.315,27 (risparmio 590,48, dicono loro). IVA inclusa.

Ho notato che nel sito del venditori non compaiono dati riguardanti né il numero di gradazioni che si possono impostare (scala da 1 a 17, vede che qualcosa l’ho imparato?) e neppure se è dotata di quel famoso dispositivo che interviene automaticamente per razionalizzare il consumo ed evitare eventuali sovraccarichi sulla linea. Ma è normale che le ditte siano così reticenti e così disinformanti? O sono io che sono incapace di reperire co comprendere i dati offerti?

Posso avere una sua opinione in merito?

Domanda finale da fine del gioco? Ma lei vende anche?

La ringrazio per la risposta.
Torna in cima
francesco.m View Drop Down
Newbie
Newbie


registrato: 07 Set 2012
Stato: Offline
Points: 2
Link diretto a questo post Postato: 07 Set 2012 alle 13:58
Buongiorno Cristiano,
innanzitutto grazie per la cortesia di mettere a disposizione di tutti la sua professionalità.
Espongo in 2 parole la mia situazione:
sto ristrutturando casa, chi mi vende la cucina mi ha fatto anche una proposta conveniente di un kit FRANKE frigo/forno/cappa/lavello/piano induzione FH 604 4I T PWL .

ora anche andando sul sito della FRANKE e spulciando qua e là non sono riuscito a capire quanti livelli di cottura ha il suddetto piano a induzione.
lei lo conosce?

un'ultima cortesia.
che dice se rimanessi ancora con l'allaccio a 3kW?
il piano a induzione si può regolare a 2800W
non sono una persona che utilizza molti elettrodomestici, non ho tv, il pc lo uso saltuariamente e difficilmente userò forno e piano cottura insieme (forse qualche volta utilizzerò un piccolo forno esterno ventilato) e ho la caldaia e non lo scaldabagno elettrico.

poi nel caso sorgessero dei problemi cambierò l'erogazine in corsa.

grazie

f
Torna in cima
Cristiano Passeri View Drop Down
Admin Group
Admin Group
Avatar
Amministratore

registrato: 31 Dic 2006
Stato: Offline
Points: 3657
Link diretto a questo post Postato: 09 Set 2012 alle 19:45
Salve Francesco,
la ringrazio per i complimenti.
Il piano Franke FH 604 4I T PWL dispone di 9 livelli di cottura.

Riguardo l'allaccio elettrico, visto il suo stile di vita, le consiglio sicuramente di rimanere con l'attuale contratto da 3KW.

In caso di necessità, il passaggio da 3KW a 4,5kw o 6kw è veramente rapido per i possessori di contatore Enel di ultima generazione, in quanto avviane direttamente dalla centrale, senza l'intervento di un tecnico.

Saluti
Cristiano Passeri

Postato originariamente da francesco.m francesco.m Ha scritto:

Buongiorno Cristiano,
innanzitutto grazie per la cortesia di mettere a disposizione di tutti la sua professionalità.
Espongo in 2 parole la mia situazione:
sto ristrutturando casa, chi mi vende la cucina mi ha fatto anche una proposta conveniente di un kit FRANKE frigo/forno/cappa/lavello/piano induzione FH 604 4I T PWL .

ora anche andando sul sito della FRANKE e spulciando qua e là non sono riuscito a capire quanti livelli di cottura ha il suddetto piano a induzione.
lei lo conosce?

un'ultima cortesia.
che dice se rimanessi ancora con l'allaccio a 3kW?
il piano a induzione si può regolare a 2800W
non sono una persona che utilizza molti elettrodomestici, non ho tv, il pc lo uso saltuariamente e difficilmente userò forno e piano cottura insieme (forse qualche volta utilizzerò un piccolo forno esterno ventilato) e ho la caldaia e non lo scaldabagno elettrico.

poi nel caso sorgessero dei problemi cambierò l'erogazine in corsa.

grazie

f
Torna in cima
Fabry83 View Drop Down
Newbie
Newbie


registrato: 09 Set 2012
Stato: Offline
Points: 4
Link diretto a questo post Postato: 09 Set 2012 alle 20:44
Buonasera Cristiano,
innanzitutto Le faccio i miei più sinceri complimenti per quello che fa attraverso il sito e il forum, è raro trovare persone che mettono la propria professionalità e il proprio tempo a disposizione degli altri, dato anche il settore come dire "di nicchia"...
 
Volevo chiederLe un consiglio: ho completato un appartamento interamente elettrico, con impianto fotovoltaico da 5,76 kWp, pannelli solari termici con boiler da 200 l per l'acqua calda sanitaria, riscaldamento/raffreddamento elettrici attraverso split. 
Il contatore ora è da 3 kw, ma quando vivrò l'appartamento lo porterò a 6 kw, a causa della potenza totale assorbita soprattutto dagli split (penso al riscaldamento la sera di inverno, con 3 kw sarebbe impossibile da sostenere..).
Ho scelto la lavatrice, che sarà a doppio ingresso per acqua fredda e calda, così come anche la lavastoviglie per sfruttare i pannelli solari e sto valutando gli altri elettrodomestici, Siemens o Neff.
 
Adesso devo scegliere il piano a induzione, come azienda sono anche qui per Siemens o Neff; sono indeciso innanzitutto se prendere un modello da 60 cm o da 80 cm. Lo spazio sul piano cucina c'è,, non è quello il problema, più che altro sarei per l'80 cm perchè mi pongo il problema della distanza tra le pentole: non riesco a valutare dalle foto che vedo se lo spazio tra le zone cottura è sufficiente. Anzi, a dirla tutta, tra i piani da 60 cm e quelli da 80 cm non riesco a vedere grosse differenze sotto questo aspetto.
Inoltre, sono indeciso se prendere un modello free induction o normale con 4 fuochi (5 mi sembrano inutili).
Cosa mi consigli?
Grazie per la disponibilità..
 
Saluti,
Fabrizio.
Torna in cima
Cristiano Passeri View Drop Down
Admin Group
Admin Group
Avatar
Amministratore

registrato: 31 Dic 2006
Stato: Offline
Points: 3657
Link diretto a questo post Postato: 10 Set 2012 alle 08:54
Salve Fabrizio,
innanzi tutto grazie per i complimenti.

Riguardo alle dimensioni, posso dirle che nel piano da 60CM Bosch PIN675N14E la zona di cottura da 21CM è posizionata alla distanza di circa 9,5 CM dalla zona free induction e a circa 3 cm dalla zona da 14,5cm.

Personalmente non ho mai riscontrato problemi nel posizionamento delle pentole, tuttavia questo fattore dipende dalle abitudini individuali e dalla grandezza delle pentole tipicamente impiegate.

I piani da 80cm tipicamente (come da lei osservato) non offrono uno spazio maggiore per il posizionamento delle pentole rispetto ai 60cm, in quanto molti prodotti dispongono di cinque zone di cottura o di una zona di cottura molto grande da 28cm di diametro, la quale riduce sensibilmente la superficie utile del piano.

Il piano con zona free induction è sicuramente comodo e in alcuni casi molto utile (ad esempio bistecchiere rettangolari o casseruole ovali), anche se come potrà osservare da alcuni test eseguiti sulle pentole, risulta meno rapido rispetto alle classiche zone circolari.

Spero di esserle stato in parte utile nella scelta del suo piano.

Posso chiederle in dettaglio tra quali prodotti è indeciso ?

Saluti
Cristiano Passeri

Postato originariamente da Fabry83 Fabry83 Ha scritto:

Buonasera Cristiano, 
..........devo scegliere il piano a induzione, come azienda sono anche qui per Siemens o Neff; sono indeciso innanzitutto se prendere un modello da 60 cm o da 80 cm. Lo spazio sul piano cucina c'è,, non è quello il problema, più che altro sarei per l'80 cm perchè mi pongo il problema della distanza tra le pentole: non riesco a valutare dalle foto che vedo se lo spazio tra le zone cottura è sufficiente. Anzi, a dirla tutta, tra i piani da 60 cm e quelli da 80 cm non riesco a vedere grosse differenze sotto questo aspetto.
Inoltre, sono indeciso se prendere un modello free induction o normale con 4 fuochi (5 mi sembrano inutili).
Cosa mi consigli?
Grazie per la disponibilità..
 
Saluti,
Fabrizio.
Torna in cima
francesco.m View Drop Down
Newbie
Newbie


registrato: 07 Set 2012
Stato: Offline
Points: 2
Link diretto a questo post Postato: 14 Set 2012 alle 10:17
Postato originariamente da Cristiano Passeri Cristiano Passeri Ha scritto:

Salve Francesco,
la ringrazio per i complimenti.
Il piano Franke FH 604 4I T PWL dispone di 9 livelli di cottura.

Riguardo l'allaccio elettrico, visto il suo stile di vita, le consiglio sicuramente di rimanere con l'attuale contratto da 3KW.

In caso di necessità, il passaggio da 3KW a 4,5kw o 6kw è veramente rapido per i possessori di contatore Enel di ultima generazione, in quanto avviane direttamente dalla centrale, senza l'intervento di un tecnico.

Saluti
Cristiano Passeri
 


la ringrazio molto per la risposta.
cercherò di cambiare il piano a induzione da 9 livelli di cottura con uno a 16 livelli.

per la fornitura di energia elettrica per ora rimarrò con quella standard da 3kv

saluti

f
Torna in cima
Fabry83 View Drop Down
Guest
Guest
Link diretto a questo post Postato: 16 Set 2012 alle 11:00
Salve Cristiano,
scusi per il ritardo della risposta.
A dir la verità non ho un modello "prediletto", sto prima valutando se acquistare un piano da 60 cm o da 80 cm per poi entrare nel dettaglio dei singoli modelli. Sono cmq per una tra Siemens, Neff e Bosch. 
Torna in cima
Fabry83 View Drop Down
Newbie
Newbie


registrato: 09 Set 2012
Stato: Offline
Points: 4
Link diretto a questo post Postato: 17 Set 2012 alle 09:41
L'altro giorno un rivenditore ci ha informato di un problema: l'azienda della cucina che acquisteremo ha effettuato dei test sulle cappe abbinate a piani ad induzione e sembra che ci sia la possibilità di formazione di condensa su modelli di cappe di design, quelle che hanno la "gola" aspirante per intenderci, perchè non essendoci la fiamma che riscalda la superficie centrale della cappa, questa risulta essere fredda e nel momento in cui verrebbe investita dal vapore acqueo dell'acqua che bolle, a lungo andare potrebbe crearsi condensa ed anche gocciolamento sui cibi...
Le risulta questo inconveniente? A me sembra un pò strano, anche il rivenditore è rimasto incredulo da questa comunicazione...
 
p.s.: non riesco a leggere tutto il precedente post, cmq ho scritto che non ho un modello preferito di piano ma vorrei prima scegliere la dimensione e poi valutare le caratteristiche dei singoli modelli. Come azienda sarà una tra Bosch, Siemens o Neff.


Modificato da Fabry83 - 17 Set 2012 alle 09:43
Torna in cima
Cristiano Passeri View Drop Down
Admin Group
Admin Group
Avatar
Amministratore

registrato: 31 Dic 2006
Stato: Offline
Points: 3657
Link diretto a questo post Postato: 17 Set 2012 alle 10:11
Salve Fabrizio,
è la prima volta che sento parlare di questo problema, sino ad oggi non avevo mai avuto segnalazioni in merito.

Personalmente dispongo di una cappa classica e in due anni di utilizzo non ho mai riscontrato problemi di questa natura.

Riguardo all'acquisto del piano, i tre marchi menzionati fanno parte del gruppo BHS, pertanto qualitativamente sono tutti allo stesso livello, si differenziano sostanzialmente in estetica e nel pannello comandi (touch slider, direct select, ecc..)

Saluti
Cristiano Passeri


Postato originariamente da Fabry83 Fabry83 Ha scritto:

L'altro giorno un rivenditore ci ha informato di un problema: l'azienda della cucina che acquisteremo ha effettuato dei test sulle cappe abbinate a piani ad induzione e sembra che ci sia la possibilità di formazione di condensa su modelli di cappe di design, quelle che hanno la "gola" aspirante per intenderci, perchè non essendoci la fiamma che riscalda la superficie centrale della cappa, questa risulta essere fredda e nel momento in cui verrebbe investita dal vapore acqueo dell'acqua che bolle, a lungo andare potrebbe crearsi condensa ed anche gocciolamento sui cibi...
Le risulta questo inconveniente? A me sembra un pò strano, anche il rivenditore è rimasto incredulo da questa comunicazione...
 
p.s.: non riesco a leggere tutto il precedente post, cmq ho scritto che non ho un modello preferito di piano ma vorrei prima scegliere la dimensione e poi valutare le caratteristiche dei singoli modelli. Come azienda sarà una tra Bosch, Siemens o Neff.
Torna in cima
ross View Drop Down
Guest
Guest
Link diretto a questo post Postato: 17 Set 2012 alle 11:57
Buongiorno, secondo lei è riduttivo avere due elementi riscaldanti da 180 mm e 2 145 mm? è necessario, o comunque raccomandato, ce ne sia almeno uno da 21 mm? L'utilizzo della cucina sarà per 3 persone, quindi non si cucinerà in grandi quantità. Grazie mille e complimenti per la sua professionalità 
Torna in cima
Cristiano Passeri View Drop Down
Admin Group
Admin Group
Avatar
Amministratore

registrato: 31 Dic 2006
Stato: Offline
Points: 3657
Link diretto a questo post Postato: 17 Set 2012 alle 14:57
Nonostante il nostro nucleo familiare sia composto da 2 persone, talvolta ci capita di utilizzare padelle da 28/30 cm (specie quando abbiamo ospiti a cena).

La scorsa settimana ad esempio, abbiamo utilizzato una pentola da 24cm per realizzare la marmellata di more.

Personalmente, per esperienza diretta, non rinuncerei mai alla zona da 21cm, quindi la raccomando sicuramente, in quanto estremamente utile, ma non posso affermare che sia indispensabile.

Saluti
Cristiano Passeri

Postato originariamente da ross ross Ha scritto:

Buongiorno, secondo lei è riduttivo avere due elementi riscaldanti da 180 mm e 2 145 mm? è necessario, o comunque raccomandato, ce ne sia almeno uno da 21 mm? L'utilizzo della cucina sarà per 3 persone, quindi non si cucinerà in grandi quantità. Grazie mille e complimenti per la sua professionalità 
Torna in cima
Fabry83 View Drop Down
Newbie
Newbie


registrato: 09 Set 2012
Stato: Offline
Points: 4
Link diretto a questo post Postato: 22 Set 2012 alle 18:17
Buonasera Cristiano,
confrontando i diversi modelli da 80 cm alla fine ho scelto il Siemens EH875ML21E.
Può dirmi cosa ne pensa?
Non riesco a capire che differenze ci siano con un altro Siemens, il modello EH875ML11E. Leggendo la scheda tecnica mi sembrano identici, tranne per il fatto che in questo riporta le caratteristiche del Booster, che cmq dovrebbe avere anche l'altro piano...
Saluti,
Fabrizio.
Torna in cima
Cristiano Passeri View Drop Down
Admin Group
Admin Group
Avatar
Amministratore

registrato: 31 Dic 2006
Stato: Offline
Points: 3657
Link diretto a questo post Postato: 24 Set 2012 alle 18:03
Il modello EH875ML21E dispone di funzione FryingSensor plus (sensore di cottura per zone frontali con 4 livelli di temperatura e 9 programmi automatici), mentre il modello 11E non è dotato di tale caratteristica.

Saluti
Cristiano Passeri

Postato originariamente da Fabry83 Fabry83 Ha scritto:

Buonasera Cristiano,
confrontando i diversi modelli da 80 cm alla fine ho scelto il Siemens EH875ML21E.
Può dirmi cosa ne pensa?
Non riesco a capire che differenze ci siano con un altro Siemens, il modello EH875ML11E. Leggendo la scheda tecnica mi sembrano identici, tranne per il fatto che in questo riporta le caratteristiche del Booster, che cmq dovrebbe avere anche l'altro piano...
Saluti,
Fabrizio.
Torna in cima
Fabry83 View Drop Down
Newbie
Newbie


registrato: 09 Set 2012
Stato: Offline
Points: 4
Link diretto a questo post Postato: 25 Set 2012 alle 16:25
Salve Cristiano,
ho capito...
Quello che non mi spiego però è che il modello EH875ML11E costa ben 350 € in più rispetto al EH875ML21E...Confused Dovrebbe essere il contari! Anche se una differenza del genere non può giustificare la funzione FryingSensor plus... mah.
Torna in cima
Cristiano Passeri View Drop Down
Admin Group
Admin Group
Avatar
Amministratore

registrato: 31 Dic 2006
Stato: Offline
Points: 3657
Link diretto a questo post Postato: 25 Set 2012 alle 17:21
E' probabile che i modelli 11E siano prodotti di fine serie, ovvero giacenze di magazzino, sostituiti dai nuovi modelli 21E. Questo spiegherebbe la differenza di prezzo.

Saluti
Cristiano Passeri

Postato originariamente da Fabry83 Fabry83 Ha scritto:

Salve Cristiano,
ho capito...
Quello che non mi spiego però è che il modello EH875ML11E costa ben 350 € in più rispetto al EH875ML21E...Confused Dovrebbe essere il contari! Anche se una differenza del genere non può giustificare la funzione FryingSensor plus... mah.
Torna in cima
bruno View Drop Down
Guest
Guest
Link diretto a questo post Postato: 27 Set 2012 alle 11:16
una pentola da 30 cm. come si comporta con un fuoco da 21cm?
Torna in cima
Cristiano Passeri View Drop Down
Admin Group
Admin Group
Avatar
Amministratore

registrato: 31 Dic 2006
Stato: Offline
Points: 3657
Link diretto a questo post Postato: 27 Set 2012 alle 11:27
Salve Sig. Bruno,

Tecnicamente la zona di cottura da 21cm non ha alcun problema ad attivarsi, tuttavia le tempistiche per portare in ebollizione l'acqua saranno decisamente più lunghe, ma sinceramente non saprei dirle di quanto, bisognerebbe effettuare una prova empirica.
Inoltre è scontato che in tale situazione il calore non venga distribuito maniera ottimale nel fondo della pentola.

Posso sapere come mai questa domanda ?

Saluti
Cristiano Passeri

Postato originariamente da bruno bruno Ha scritto:

una pentola da 30 cm. come si comporta con un fuoco da 21cm?
Torna in cima
Luigi View Drop Down
Guest
Guest
Link diretto a questo post Postato: 28 Set 2012 alle 14:08
Cristiano la ringrazio di tutti i consigli,
alla fine ho acquistato il modello siemens EH675MN11E e spero di aver "azzeccato" l'acquisto Tongue

saluti
Torna in cima
bruno View Drop Down
Guest
Guest
Link diretto a questo post Postato: 29 Set 2012 alle 10:23
Intanto grazie, la domanda era perchè mia moglie ha molte padelle o pentole che vanno bene x induzione da 30 cm.  mi interessava sapere  se il rendimento calava molto, oppure no.
Torna in cima
Luca View Drop Down
Guest
Guest
Link diretto a questo post Postato: 02 Ott 2012 alle 22:10

Se ho ben capito la scelta di un piano con zona FlexInduction (es. BOSCH  PIN675N14E) consente l'utilizzo di pentole e tegami di forma e dimensioni varie "non standard". Mi chiedevo se può essere utile anche per l'utilizzo di contenitori di dimensioni ridotte non riconosciuti nelle altre zone tradizionali (es. moca caffè da 2 tazze).

Torna in cima
rIKU85 View Drop Down
Guest
Guest
Link diretto a questo post Postato: 03 Ott 2012 alle 07:34
Ciao
io uso spesso la zona flexinduction (ho un siemens)
proprio per quello scopo...fare il caffe' Wink
Torna in cima
-LucaS- View Drop Down
Newbie
Newbie


registrato: 08 Ott 2012
Stato: Offline
Points: 1
Link diretto a questo post Postato: 08 Ott 2012 alle 13:46
Buongiorno, innanzitutto vorrei complimentarmi con lei per il sito e per il forum. Non ne sapevo nulla di piani cottura ad induzione, ora ho le idee davvero più chiare!

Avrei un paio di domande:

1 - secondo lei il piano di cottura Rex KTI 6401 XE, che ci installerebbero di capitolato nell'appartamento appena acquistato, è un buon piano?
(non ho visto infatti la Rex fra le marche consigliate sul sito...non so se è un buon segno)

2 - mi sono letto inoltre recensioni sulla tecnologia Flexinduction (es. di Neff). E' effettivamente migliore rispetto al classico piano cottura a zone? Consuma meno? E' sempre preferibile allora un piano che ha un doppio sistema Flexinduction anzichè metà piano a zone di diametro fisso e metà flexinduction?

Grazie mille
Luca

Torna in cima
Cristiano Passeri View Drop Down
Admin Group
Admin Group
Avatar
Amministratore

registrato: 31 Dic 2006
Stato: Offline
Points: 3657
Link diretto a questo post Postato: 09 Ott 2012 alle 18:20
Innanzitutto grazie per i complimenti,

come accennato in precedenti post ad un altro visitatore, dalla caratteristiche tecniche il piano Rex KTI 6400 XE, sembra un buon prodotto. Rispetto al marchio Neff, da lei menzionato nel precedente post, posso solo dirle che disponendo di 9 livelli di cottura, il piano Rex risulterà meno preciso rispetto ai prodotti Neff, dotati di 17 livelli di cottura (purtroppo non avendo provato con mano il prodotto, non posso darle ulteriori informazioni):

Di seguito le specifiche:

Vetroceramica ad induzione - 60 cm
  • 4 zone cottura ad induzione
  • Controllo elettronico Touch Slider e display digitale
  • Potenza regolabile su 9 livelli
  • Riscaldamento rapido automatico
  • Funzione mantenimento in caldo
  • Blocco impostazioni di cottura
  • Indicatore tempo di cottura trascorso
  • Contaminuti
  • Programmatore fine cottura
  • Spie calore residuo
  • Sicurezza bambino
  • Spegnimento automatico temporizzato
  • Assorbimento massimo 2,8 kW
  • Sistema di installazione facilitata Snap in
  • Cornice ribassata inox
riguardo ai prodotti dotati di zona Flexinduction:

- la zona flexinduction può essere molto utile con pentolame dotato di fondo non circolare, come ad esempio casseruole rettangolari, ovali o quadrate.

- i tempi di cottura (a seconda della dimensione del pentolame) potrebbero allungarsi nelle zone flexinduction, in quanto i microinduttori erogano meno watt rispetto alle zone circolari

- il consumo all'incirca è il medesimo delle zone circolari classiche

- personalmente (per esperienza diretta) preferisco disporre di un piano suddiviso in questa configurazione: 1 zona flexinduction e due zone di cottura circolare (con diametri di 14,5cm e 21cm)

Spero di esserle stato utile
Saluti
Cristiano Passeri

Postato originariamente da -LucaS- -LucaS- Ha scritto:

Buongiorno, innanzitutto vorrei complimentarmi con lei per il sito e per il forum. Non ne sapevo nulla di piani cottura ad induzione, ora ho le idee davvero più chiare!

Avrei un paio di domande:

1 - secondo lei il piano di cottura Rex KTI 6401 XE, che ci installerebbero di capitolato nell'appartamento appena acquistato, è un buon piano?
(non ho visto infatti la Rex fra le marche consigliate sul sito...non so se è un buon segno)

2 - mi sono letto inoltre recensioni sulla tecnologia Flexinduction (es. di Neff). E' effettivamente migliore rispetto al classico piano cottura a zone? Consuma meno? E' sempre preferibile allora un piano che ha un doppio sistema Flexinduction anzichè metà piano a zone di diametro fisso e metà flexinduction?

Grazie mille
Luca

Torna in cima
Tao View Drop Down
Newbie
Newbie


registrato: 03 Lug 2012
Stato: Offline
Points: 3
Link diretto a questo post Postato: 11 Ott 2012 alle 10:13
Postato originariamente da -LucaS- -LucaS- Ha scritto:

Buongiorno, innanzitutto vorrei complimentarmi con lei per il sito e per il forum. Non ne sapevo nulla di piani cottura ad induzione, ora ho le idee davvero più chiare!

Avrei un paio di domande:

1 - secondo lei il piano di cottura Rex KTI 6401 XE, che ci installerebbero di capitolato nell'appartamento appena acquistato, è un buon piano?
(non ho visto infatti la Rex fra le marche consigliate sul sito...non so se è un buon segno)

2 - mi sono letto inoltre recensioni sulla tecnologia Flexinduction (es. di Neff). E' effettivamente migliore rispetto al classico piano cottura a zone? Consuma meno? E' sempre preferibile allora un piano che ha un doppio sistema Flexinduction anzichè metà piano a zone di diametro fisso e metà flexinduction?

Grazie mille
Luca



ciao, io ho il REX (kti6400), credo siano equivalenti.... ad ogni modo, io mi trovo bene con l'induzione... nulla. Unico limite è che se si cucina su più "fronti", utilizzando quindi più postazioni cottura contemporaneamente, il sistema limita la potenza.... non sarà quindi possibile andare "a palla" su tutte le postazioni... ma al di la di questo io mi trovo benissimo (ora aspetto la prima bolletta dei consumi :P). Tra l'altro per pulirlo c si mette davvero poco e basta un panno con acqua... i piani a gas sono sempre stati uno "sbattimento" da pulire...
Torna in cima
LucaM View Drop Down
Guest
Guest
Link diretto a questo post Postato: 14 Ott 2012 alle 16:12

nell'acquisto di una nuova cucina mi stanno proponendo il piano ad induzione WHIRLPOOL ACM808/BA ad un prezzo scontatissimo (dicono loro): circa 700€ anziché 1400

- Su internet lo trovo a prezzi mediamente più bassi (circa 600€)
- Il sito Whirlpool non espone questo piano (troppo nuovo? o troppo vecchio)
- Nel Vostro sito non è proprio previsto un catalgo Whirlpool (ci sarà un motivo)
- Non riesco a capire se la zona flexinduction del piano è paragonabile per prestazioni a quelle SIEMENS o BOSCH.
Confused
Qualcuno conosce questo piano ? Mi può dare quanche incicazione.
CRISTIANO, che ne pensa lei ?
Torna in cima
Cristiano Passeri View Drop Down
Admin Group
Admin Group
Avatar
Amministratore

registrato: 31 Dic 2006
Stato: Offline
Points: 3657
Link diretto a questo post Postato: 14 Ott 2012 alle 17:46
Salve Luca,
il piano ad induzione Whirlpool ACM808/Ba è un nuovo prodotto, appena immesso nel mercato.
Nel sito web di whirlpool ancora non compare, mentre è già presente nel nuovo catalogo prodotti in formato PDF.

A partire dalla data odierna (14/10/2012), abbiamo inserito il nuovo catalogo dei piani Whirpool, all'interno della nostra sezione "Catalogo Piani"  .
Sino ad oggi il catalogo non compariva in quanto la gamma dei prodotti offerti da Whirpool era molto limitata.

La zona flexicook di Whirlpool, stando alle specifiche tecniche, dovrebbe essere analoga a quanto offerto da Bosch/Siemens/Neff.

Di seguito la descrizione di Whirlpool relativa alla nuova zone "flexicook":

"Con la nuova zona di cottura FlexiCook, i piani a induzione Whirlpool offrono la massima flessibilità di utilizzo. FlexiCook è una zona di cottura molto ampia che si adatta a tutte le dimensioni di pentole, anche rettangolari, di dimensioni fino a 38 cm di lunghezza. E' ideale per cucinare grandi quantità di cibo in maniera omogenea perchè la temperatura viene matenuta costante su tutta la superficie della pentola. Sulla zona FlexiCook si possono utilizzare anche pentole di piccole dimensioni. La tecnologia FlexiCook rileva automaticamente la superficie della pentola attivando solo la zona di cottura sulla quale viene posizionata.
"

Purtroppo essendo un nuovo prodotto, non saprei darle ulteriori informazioni.

Riguardo al prezzo, non mi pronuncio, dato che (per una serie di ragioni che non sto ad elencare) in internet i prezzi sono sempre più bassi rispetto a qualunque negozio "fisico".

In questo caso, le consiglio di chiedere un chiarimento al suo rivenditore, facendogli presente che in internet il prodotto può essere acquistato ad un prezzo inferiore ai 600,00€ (trasporto e montaggio escluso naturalmente).
Vedrà che le spiegherà in maniera molto chiara, tutti i meccanismi che ci sono dietro al commercio OnLine ed il perché della differenza di prezzo.

Saluti
Cristiano Passeri

Postato originariamente da LucaM LucaM Ha scritto:

nell'acquisto di una nuova cucina mi stanno proponendo il piano ad induzione WHIRLPOOL ACM808/BA ad un prezzo scontatissimo (dicono loro): circa 700€ anziché 1400

- Su internet lo trovo a prezzi mediamente più bassi (circa 600€)
- Il sito Whirlpool non espone questo piano (troppo nuovo? o troppo vecchio)
- Nel Vostro sito non è proprio previsto un catalgo Whirlpool (ci sarà un motivo)
- Non riesco a capire se la zona flexinduction del piano è paragonabile per prestazioni a quelle SIEMENS o BOSCH.
Confused
Qualcuno conosce questo piano ? Mi può dare quanche incicazione.
CRISTIANO, che ne pensa lei ?


Modificato da Cristiano Passeri - 14 Ott 2012 alle 18:07
Torna in cima
LucaM View Drop Down
Guest
Guest
Link diretto a questo post Postato: 14 Ott 2012 alle 21:58
Grazie, molto esaustivo ed estremamente veloce.
Grazie anche per il catalogo, anche se in effetti non chiarisce tutti i dubbi.
Torna in cima
 Rispondi Rispondi Pagina  <12345 10>
  Condividi Topic   

Vai al Forum Permessi Forum View Drop Down

Forum Software by Web Wiz Forums® version 12.01
Copyright ©2001-2018 Web Wiz Ltd.

Questa pagina stata generata in 2,141 secondi.